Serie A, Dia fa esplodere l’Arechi: magia dell’ex Villarreal al 94′, Nicola la spunta in pieno recupero

WhatsApp
Facebook

I Nostri Sponsor

SALERNITANA – Sepe; Gyomber, Daniliuc, Pirola*; Candreva, Coulibaly, Radovanovic, Maggiore, Mazzocchi; Bonazzoli, Piatek.

VERONAMontipò; Hien, Gunter, Ceccherini; Depaoli, Tameze, Veloso, Doig; Hrustic, Verdi; Henry.

LA PARTITA

In avvio prima tegola per la Salernitana di Davide Nicola, granata costretti al cambio forzato, out Giulio Maggiore, in suo luogo subentra sul rettangolo di gioco Vilhena, in ballottaggio proprio con l’ex centrocampista dello Spezia. La prima occasione del match è del Verona di Cioffi, la conclusione di Depaoli viene però neutralizzata da Sepe (13′). Trascorrono appena cinque minuti e la Salernitana passa in vantaggio: grande giocata di Bonazzoli che prima protegge palla, poi serve un assist delizioso che Piatek deve soltanto scartare, “Pistolero” che si invola verso la porta di Montipò portando i suoi sull’1-0 (18′). Partita dai ritmi blandi, intorno alla mezz’ora è Gunter a mettere paura a Sepe, zuccata del tedesco che si infrange sulla traversa. Seconda frazione di gara che si apre con il pari dell’Hellas: cross di Doig dalla sinistra, traversone sporcato dalla deviazione di Candreva, palla che arriva sulle testa di Depaoli che infila l’incolpevole Sepe (55′). Al 68′ rigore concesso al Verona complice il braccio di Radovanovic, penalty cancellato dopo revisione al Var del direttore di gara. Doppio cambio per l’Hellas, entrano Kallon e Sulemana, escono Hrustic e Veloso. Brivido al 78′ per i padroni di casa, sale in cattedra l’ex Verdi, assolo del trequartista che calcia col mancino da fuori, sfera che incoccia il montante alla destra di Sepe che non ci sarebbe mai arrivato. Risponde la squadra di Nicola, destro secco di Mazzocchi intercettato da Candreva, Faraoni ci prova di testa, palla che non inquadra lo specchio di porta. Ma ecco al 94′ la scintilla: stop sul centro destra di Vilhena, palla per Botheim che apparecchia per il mancino a giro di Dia che fa letteralmente esplodere l’Arechi.

Iscriviti alla Newsletter

Articoli che ti piaceranno

Se ti è piaciuto quest’articolo, amerai questi che ti proponiamo qui