Serie A, il derby si tinge di biancoceleste: decide il match una rete di Felipe Anderson, Mourinho ko

WhatsApp
Facebook

I Nostri Sponsor

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

ROMA – Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Camara, Zalewski; Zaniolo, Pellegrini; Abraham.

LAZIOProvedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic; Vecino, Cataldi, Luis Alberto; Pedro, Felipe Anderson, Zaccagni.

LA PARTITA

Roma che parte con l’intento di mettere pressione agli uomini di Maurizio Sarri, Zaniolo al 5′ ci prova da fuori, ma il suo mancino masticato non inquadra lo specchio di porta. Smalling rischia tantissimo con un retropassaggio per Rui Patricio, fase di studio delle due compagini rotta intorno alla mezz’ora: clamoroso errore di Ibanez, Pedro si avventa sul brasiliano, palla scaricata a Felipe Anderson che non perdona Rui Patricio, per il vantaggio biancoceleste (28′). Padroni di casa che rispondono dopo appena 5′, è Zaniolo ad andare a centimetri dal pari, girata del numero 22 che si infrange sulla traversa a Provedel battuto. Sul finire di tempo ci prova anche Pellegrini, due i minuti di recupero nei quali praticamente non accade più nulla. Seconda frazione di gara che si apre con Pellegrini che lascia il campo, complice un problema al flessore della gamba destra, passano i minuti e calano sensibilmente i ritmi del match. Roma che tenta di caricare a testa bassa, Lazio estremamente lucida in ogni scelta con Casale e Romagnoli sugli scudi. Lazio vicinissima al raddoppio con Anderson su bella percussione di Cancellieri, Rui Patricio si supera e dice no al brasiliano. Tanta intensità nella parte finale dell’incontro ma il risultato non cambia, il derby si tinge di biancoceleste.

Iscriviti alla Newsletter