LUBE MODENA

 

L’ottava giornata della SuperLega 2018-2019 del massimo campionato italiano di volley è ripartito con l' anticipo del sabato, decretando il successo di Vibo Valentia contro Padova

 La capolista Perugia prosegue la propria fuga in testa alla classifica (3 punti su Civitanova che ha giocato una partita in più e 6 lunghezze su Modena), i Campioni d’Italia infilano l’ottavo successo consecutivo espugnando l’ostico campo di Castellana Grotte in tre sofferti set (il primo e il terzo si sono decisi ai vantaggi): come sempre il fenomeno Wilfredo Leon ha risolto la contesa mettendo a segno 20 punti (4 aces da fuoriclasse), alzando l’asticella nei momenti più concitati dell’incontro in cui comunque sono risultati importanti anche l’opposto Aleksandar Atanasijevic (18) e il martello Filippo Lanza che continua a esprimersi su ottimi livelli (11) mentre ai pugliesi non è bastato il buon Mirzajampour (17).
 
Le principali inseguitrici dei Block Devils si fanno male tra loro nell’attesissimo scontro diretto del PalaPanini: Modena e Civitanova si sono contese la vittoria al tie-break dopo che i Canarini si erano portati avanti 1-0 prima di trovarsi sotto 2-1 per merito della Lube. Nel parziale decisivo i cucinieri riescono subito a piazzare l’allungo e a conquistare un successo di lusso che permette di avere tre lunghezze di margine sugli emiliani (ma i ragazzi di Medei hanno giocato una partita in più). Civitanova, presa sempre per mano da Tsvetan Sokolov (21 punti), Hidalgo Leal (22) e Osmany Juantorena (17), riesce a limitare la banda di Velasco a cui non sono bastati i 28 punti dell’eccellente Ivan Zaytsev supportato in attacco da Urnaut (15) e Bednorz (15).
 

L' altra inseguitrice Trento risponde presente e fa capire di potere lottare con le altre big per i traguardi più importanti. I dolomitici non deludono di fronte al proprio pubblico e liquidano Verona in uno scontro sempre molto sentito dalle due società: Simone Giannelli prende per mano i compagni di squadra mandando in doppia cifra tutti gli uomini di palla alta (13 punti per il mancino Uros Kovacevic, 12 a testa per Aaron Russell e Luca Vettori), ma a fare la differenza sono stati ben 12 muri di squadra che hanno letteralmente soppiantato le velleità degli scaligeri guidati da Pierre Boyer (11) e Cristian Savani (9).

Questa giornata prospetta per Monza un clamoroso tonfo casalingo contro Sora: i brianzoli sciupano una ghiotta occasione per rafforzare la propria posizione in ottica playoff, i laziali ottengono un successo fondamentale per inseguire la salvezza. I soliti Ghafour (19) e Dzavoronok (17) questa volta si sono dovuti arrendere contro Dusan Petkovic (21) e Joao De Barros (18). Nella corsa verso la post-season non si ferma l’ottima Ravenna che al Pala De Andrè sbriga la pratica Latina con un netto 3-0 grazie all’opposto lussemburghese Kamil Rychlicki (21) e al ritrovato martello Giacomo Raffaelli (13)

Per Siena invece, arriva la prima vittoria stagionale  che batte Milano al tie-break dopo aver perso la frazione decisiva per ben tre volta. La neopromossa si aggrappa a Ramos Hernandez (21) e Yuki Ishikawa (20) per replicare ai 26 punti di Abdel-Aziz, oltre agli 11 muri e ai 10 aces della squadra allenata da Andrea Giani.

 

RISULTATI

Azimut Leo Shoes Modena vs Cucine Lube Civitanova 2-3 (25-21; 29-31; 20-25; 27-25; 9-15)

Itas Trentino vs Calzedonia Verona 3-0 (25-16; 25-23; 25-18)

Consar Ravenna vs Top Volley Latina 3-0 (25-20; 25-20; 25-18)

Vero Volley Monza vs Globo Popolare Sora 1-3 (21-25; 25-17; 23-25; 23-25)

Tonno Callipo Vibo Valentia vs Kioene Padova 3-1 (29-31; 25-20; 28-26; 25-22) 

BCC Castellana Grotte vs Sir Safety Conad Perugia 0-3 (24-26; 21-25; 24-26)

Emma Villas Siena vs Revivre Axopower Milano 3-2 (25-23; 19-25; 25-20; 20-25; 15-13)

 

CLASSIFICA

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Perugia 24 8 8
Civitanova 21 9 8
Modena 18 8 6
Trento 18 8 6
Ravenna 12 8 4
Monza 12 8 4
Milano 12 8 3
Verona 11 7 4
Vibo Valentia 9 8 3
Padova 9 8 3
Sora 8 8 2
Latina 7 8 3
Siena 5 9 1
Castellana Grotte 2 7 0

Fonte foto: azzurridigloria.com