7 kj9C U310535361734YNG 620x349Gazzetta Web articolo

 
 
In attesa del posticipo tra Busto Arsizio e Firenze (dove le Farfalle, in caso di successo, si riprenderebbero la vetta solitaria della classifica) Novara è la nuova capolista della Serie A1 2018-2019 di volley femminile. La sesta giornata del massimo campionato riserva così un' importante verdetto . Le piemontesi, infatti, sconfiggono Filottrano per 3-1 e approfittano al meglio del netto ko dell’ormai ex capolista Casalmaggiore sul campo di Scandicci che rinnova le sue ambizioni tricolore.
 
Paola Egonu si è scatenata mettendo a segno 26 punti, e così Novara si affida a lei, aiutata da Cristina Chirichella (10) che raggiunge doppia cifra insieme a Michelle Bartsch (13, 3 muri) mentre a Filottrano non bastano le solite Vasilantonaki (18) e Whitney (16). 
 
Scandicci fa esultare il proprio pubblico surclassando Casalmaggiore con un roboante 3-0. Le toscane devono ringraziare come sempre Isabella Haak, giovane opposto svedese da 20 punti che ha dettato legge in lungo e in largo vincendo nettamente la sfida con Polina Rahimova (17) e Kenia Carcaces (13).
 
 
Conegliano non frena la propria corsa e  le Campionesse d’Italia sbrigano la pratica Chieri con un rapido 3-0 ma nei primi due parziali sono state costrette ai vantaggi dalle agguerrite avversarie, crollate però al cospetto dell’esperienza delle Pantere. Riposo per Samanta Fabris e Miriam Sylla, ci pensano le riserve Miyu Nagaoka (16) e Valentina Tirozzi (10), applausi alla Chieri di Elena Perinelli (13) e Giulia Angelina (11). 
 
Arriva la prima vittoria di Bergamo che riesce a vincere il derby contro Brescia alla seconda sconfitta consecutiva.
 
 

RIUSLTATI

Igor Gorgonzola Novara vs Lardini Filottrano 3-1 (25-21; 19-25; 25-18; 25-21)

Reale Mutua Fenera Chieri vs Imoco Volley Conegliano 0-3 (24-26; 24-26; 23-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia vs Zanetti Bergamo 1-3 (21-25; 24-26; 25-22; 23-25)

Savino Del Bene Scandicci vs Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-17; 25-21; 25-23)

Bosca San Bernardo Cuneo vs Saugella Team Monza 1-3 (24-26; 25-22; 19-25; 15-25) 

Unet E-Work Busto Arsizio vs Il Bisonte Firenze lunedì 19 novembre, ore 20.30

RIPOSA: Club Italia Crai

 

CLASSIFICA

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Novara 14 5 5
Busto Arsizio 12 4 4
Casalmaggiore 12 6 4
Scandicci 12 5 4
Conegliano 12 4 4
Monza 10 6 3
Firenze 8 5 3
Cuneo 5 5 2
Filottrano 3 5 1
Bergamo 3 6 1
Club Italia 1 5 0
Chieri 0 6 0
Fonte foto: www.gazzetta.it

 

232500181 3069a1de 2c59 41d5 ac6f 13443d370f0c 1

La settima giornata di SuperLega decreta la fuga in solitaria di Perugia nel massimo campionato italiano di volley maschile. I Block Devils hanno sconfitto Modena per 3-1 nel big match che segna il giro di boa del girone d’andata e ora possono già vantare quattro punti di vantaggio sui Canarini che si sono dovuti arrendere al PalaBarton: lo scontro diretto è stato estremamente combattuto nei primi tre parziali dove le due squadre si sono sostanzialmente equivalse ma i ragazzi di Lorenzo Bernardi hanno dimostrato di essere più cinici e precisi prima di dominare la quarta frazione in lungo e in largo, dando un segnale importante a tutte le avversarie. Show strepitoso del fenomeno Wilfredo Leon (25 punti, 5 aces) e dell’opposto Aleksandar Atanasijevic (21, 4 aces) che hanno vinto il duello con Ivan Zaytsev (15), non il migliore tra le fila degli emiliani che si sono affidati a Tine Urnaut (17) e al centrale Max Holt (13) per provare a portare a casa il successo.

Civitanova dopo due sofferte vittorie al tie-break riesce ad infilare una vittoria netta, e sbriga la pratica Sora con un rapido 3-0 anche se primo e terzo set si sono conclusi sul 25-23. Giganteggiano i soliti Tsvetan Sokolov (17) e Osmany Juantorena (15) che placano sul nascere le velleità di Petkovic (19) e compagni.

Trento, invece, non riesce a dare una svolta decisiva al suo campionato. Infatti è dovuta ricorrere al tie-break per espugnare il campo di Castellana Grotte che tempo fa aveva fatto lo stesso con Modena: i dolomitici, avanti 2-1, si fanno rimontare dai tonici pugliesi ma poi fanno festa con Luca Vettori (15), Uros Kovacevic (13), Aaron Russell (12, 4 aces) e DavideCandellaro (11, 4 muri) che spengono le speranze di Zanatta (17) e compagni.
 
Verona sconfigge Ravenna con un tiratissimo 3-0, 22 punti di Stephen Boyer per avere la meglio sui giallorossi di Kamil Rychlicki (16) in un incrocio fondamentale in ottica playoff. 
 
Cruciali in ottica salvezza le vittorie di Latina su Vibo Valentia (3-2, i 18 punti di Palacios e i 17 di Swan Ngapeth frenano i calabresi a cui non sono bastate le 25 marcature di Mohamed Al Hachdadi) e di Padova su Siena (3-1, super Luigi Randazzo da 22 punti e i toscani rimangono ancora fermi al palo). 
Tra Milano e Monza, l’attesissimo derby lombardo  si è deciso al tie-break, dove laspuntano i brianzoli in trasferta con Amir Ghafour (24 punti, 4 muri) che risponde a Nimir Abdel Aziz (20).
RISULTATI

Sir Safety Conad Perugia vs Azimut Leo Shoes Modena 3-1 (25-22; 25-22; 23-25; 25-16)

Cucine Lube Civitanova vs Globo Banca Popolare Sora 3-0 (25-23; 25-19; 25-23)

Calzedonia Verona vs Consar Ravenna 3-0 (27-26; 29-27; 25-21)

Revivre Axopower Milano vs Vero Volley Monza 2-3 (26-28; 17-25; 25-21; 26-24; 11-15)

Kione Padova vs Emma Villas Siena 3-1 (26-25; 20-25; 25-23; 25-17)

Top Volley Latina vs Tonno Callipo Vibo Valentia 3-2 (22-25; 25-19; 25-23; 15-25; 15-13)

BCC Castellana Grotte vs Itas Trentino 2-3 (25-23; 19-25; 22-25; 25-19; 10-15)

CLASSIFICA

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Perugia 21 7 7
Modena 17 7 6
Civitanova 16 7 6
Trento 15 7 5
Monza 12 7 4
Milano 11 7 3
Verona 11 6 4
Ravenna 9 7 3
Padova 9 7 3
Latina 8 7 3
Vibo Valentia 5 7 2
Sora 5 7 2
Siena 3 7 0
Castellana Grotte 2 6 0

Fonte foto :corrieredellosport.it

 

LUBE MODENA

 

L’ottava giornata della SuperLega 2018-2019 del massimo campionato italiano di volley è ripartito con l' anticipo del sabato, decretando il successo di Vibo Valentia contro Padova

 La capolista Perugia prosegue la propria fuga in testa alla classifica (3 punti su Civitanova che ha giocato una partita in più e 6 lunghezze su Modena), i Campioni d’Italia infilano l’ottavo successo consecutivo espugnando l’ostico campo di Castellana Grotte in tre sofferti set (il primo e il terzo si sono decisi ai vantaggi): come sempre il fenomeno Wilfredo Leon ha risolto la contesa mettendo a segno 20 punti (4 aces da fuoriclasse), alzando l’asticella nei momenti più concitati dell’incontro in cui comunque sono risultati importanti anche l’opposto Aleksandar Atanasijevic (18) e il martello Filippo Lanza che continua a esprimersi su ottimi livelli (11) mentre ai pugliesi non è bastato il buon Mirzajampour (17).
 
Le principali inseguitrici dei Block Devils si fanno male tra loro nell’attesissimo scontro diretto del PalaPanini: Modena e Civitanova si sono contese la vittoria al tie-break dopo che i Canarini si erano portati avanti 1-0 prima di trovarsi sotto 2-1 per merito della Lube. Nel parziale decisivo i cucinieri riescono subito a piazzare l’allungo e a conquistare un successo di lusso che permette di avere tre lunghezze di margine sugli emiliani (ma i ragazzi di Medei hanno giocato una partita in più). Civitanova, presa sempre per mano da Tsvetan Sokolov (21 punti), Hidalgo Leal (22) e Osmany Juantorena (17), riesce a limitare la banda di Velasco a cui non sono bastati i 28 punti dell’eccellente Ivan Zaytsev supportato in attacco da Urnaut (15) e Bednorz (15).
 

L' altra inseguitrice Trento risponde presente e fa capire di potere lottare con le altre big per i traguardi più importanti. I dolomitici non deludono di fronte al proprio pubblico e liquidano Verona in uno scontro sempre molto sentito dalle due società: Simone Giannelli prende per mano i compagni di squadra mandando in doppia cifra tutti gli uomini di palla alta (13 punti per il mancino Uros Kovacevic, 12 a testa per Aaron Russell e Luca Vettori), ma a fare la differenza sono stati ben 12 muri di squadra che hanno letteralmente soppiantato le velleità degli scaligeri guidati da Pierre Boyer (11) e Cristian Savani (9).

Questa giornata prospetta per Monza un clamoroso tonfo casalingo contro Sora: i brianzoli sciupano una ghiotta occasione per rafforzare la propria posizione in ottica playoff, i laziali ottengono un successo fondamentale per inseguire la salvezza. I soliti Ghafour (19) e Dzavoronok (17) questa volta si sono dovuti arrendere contro Dusan Petkovic (21) e Joao De Barros (18). Nella corsa verso la post-season non si ferma l’ottima Ravenna che al Pala De Andrè sbriga la pratica Latina con un netto 3-0 grazie all’opposto lussemburghese Kamil Rychlicki (21) e al ritrovato martello Giacomo Raffaelli (13)

Per Siena invece, arriva la prima vittoria stagionale  che batte Milano al tie-break dopo aver perso la frazione decisiva per ben tre volta. La neopromossa si aggrappa a Ramos Hernandez (21) e Yuki Ishikawa (20) per replicare ai 26 punti di Abdel-Aziz, oltre agli 11 muri e ai 10 aces della squadra allenata da Andrea Giani.

 

RISULTATI

Azimut Leo Shoes Modena vs Cucine Lube Civitanova 2-3 (25-21; 29-31; 20-25; 27-25; 9-15)

Itas Trentino vs Calzedonia Verona 3-0 (25-16; 25-23; 25-18)

Consar Ravenna vs Top Volley Latina 3-0 (25-20; 25-20; 25-18)

Vero Volley Monza vs Globo Popolare Sora 1-3 (21-25; 25-17; 23-25; 23-25)

Tonno Callipo Vibo Valentia vs Kioene Padova 3-1 (29-31; 25-20; 28-26; 25-22) 

BCC Castellana Grotte vs Sir Safety Conad Perugia 0-3 (24-26; 21-25; 24-26)

Emma Villas Siena vs Revivre Axopower Milano 3-2 (25-23; 19-25; 25-20; 20-25; 15-13)

 

CLASSIFICA

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Perugia 24 8 8
Civitanova 21 9 8
Modena 18 8 6
Trento 18 8 6
Ravenna 12 8 4
Monza 12 8 4
Milano 12 8 3
Verona 11 7 4
Vibo Valentia 9 8 3
Padova 9 8 3
Sora 8 8 2
Latina 7 8 3
Siena 5 9 1
Castellana Grotte 2 7 0

Fonte foto: azzurridigloria.com

MODENA 5ª

 

La quinta giornata della SuperLega  2018-2019, del massimo campionato italiano di volley maschile, al comando della classifica generale con un punto di vantaggio su Modena, Perugia . Un tour de force che tutte le squadre hanno dovuto affrontare, come si è giocata giovedì per poi tornerà in campo tra due giorni per un nuovo turno infrasettimanale. Emozioni e tanto spettacolo nel big match tra Civitanova e Trento.

Civitanova ha infatti vinto il big match contro Trento al tie-break: sotto 2-1 e poi sotto sempre di un break nel parziale decisivo, la Lube è riuscita a spuntarla e a portare a casa una vittoria fondamentale dopo che giovedì aveva perso nettamente contro Perugia mentre i dolomitici incappano nel secondo ko negli incontri di cartello facendo comunque capire di poter tenere botta con tutte. I cucinieri, parsi comunque lontani dalla miglior forma possibile, si sono affidati come sempre ai giocatori di palla alta: 20 punti per l’opposto Tsvetan Sokolov, 21 marcature per il martello Leal (addirittura 6 aces) e 18 centri per Osmany Juantorena. Gli uomini di Lorenzetti, che ha puntato sul giovane opposto Gabriele Nelli (13) al posto di Luca Vettori, si sono fatti trascinare dal mancino Uros Kovacevic (27) ma nel momento clou sono stati più bravi i padroni di casa che ora si trovano a 4 punti da Perugia.

I Block Devils invece si sono imposti per 3-1 contro Siena , soffrendo più del previsto. I Campioni d'Italia, infatti, hanno perso il mio set e nel quarto sono stati costretti a una lunghissima serie ai vantaggi (30-28) prima di chiudere la contesa nel loro favore grazie a un 17 assi e 8 muri di squadra. Wilfredo Leon solito trascinatore incredibile (23 punti , 3 muri, 4 assi) affiancato da Filippo Lanza che gioca una delle migliori partite stagionali (15), presente anche l'opposto Aleksandar Atanasijevic (18, 3 assi), spiccano anche io 4 assi di Marko Podrascanin mentre ai toscani non è bastato Ramos Hernandez (19). 

Modena segua la scia della capolista, e infila il quinto successo stagionale e rimane in scia alla capolista, il successo in trasferta sul campo di Latina (3-0) è stato relativamente semplice: Ivan Zaytsev torna titolare e mette a segno 13 punti (4 aces), doppia cifra anche per il centrale Daniele Mazzone (10 punti, 3 muri), turno di riposo per Max Holt e 9 punti del martello Bartosz Bednorz.

Monza stava affrontando un periodo positivo, ma questa volta si fa frenare da una rediviva Padova che sembra avere trovato le giuste misure, presa per mano da un superlativo Luigi Randazzo (17) e dal concreto Maurice Torres (16) che sono riusciti ad annichilire i brianzoli a cui non sono bastati Oleg Plotnytskyi (16), Donovan Dzavoronok (14) e Tommy Beretta (11). I veneti escono così dalla zona calda mentre il Vero Volley perde contatto con le grandi corazzate rimanendo però nel pieno della zona playoff.

Successo cruciale di Verona contro Sora (3-0 grazie ai 25 punti di uno scatenato Stephen Boyer), Milano si ridesta contro Castellana Grotte (il neoacquisto Simon Hirsch non delude e si esalta con 25 punti, addirittura 6 aces).

Ravenna batte Vibo Valentia per 3-1 (26-28; 25-23; 26-24; 25-21) nel posticipo della quinta giornata. I romagnoli hanno infilato la seconda vittoria nel torneo e hanno così scavalcato in classifica i calabresi che sono invece incappati nel secondo stop stop consecutivo (ora le due compagini si trovano al nono e al decimo posto). Dopo addirittura 137 minuti di battaglia, i giallorossi si sono imposti rimontando dallo 0-1 e facendo la differenza nei momenti cruciali di un incontri tirato e deciso esclusivamente nei dettagli.

RISULTATI

 

Sir Safety Conad Perugia vs Emma Villas Siena 3-1 (23-25; 25-11; 30-28; 25-20)

Cucine Lube Civitanova vs Itas Trentino 3-2 (22-25; 25-14; 22-25; 25-20; 15-13)

Calzedonia Verona vs Globo Banca Popolare Sora 3-0 (25-18; 25-17; 28-26

Revivre Axopower Milano vs BCC Castellana Grotte 3-1 (25-19; 25-17; 21-25; 25-19)

Kioene Padova vs Vero Volley Monza 3-1 (25-20; 25-22; 17-25; 25-16)

Top Volley Latina vs Azimut Leo Shoes Modena 0-3 (23-25; 16-25; 18-25)

Consar Ravenna vs Tonno Callipo Vibo Valentia  3-1 (26-28; 25-23; 26-24; 25-21)

 

CLASSIFICA

 

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Perugia 15 5 5
Modena 14 5 5
Civitanova 11 5 4
Trento 10 5 3
Monza 9 5 3
Milano 7 5 2
Verona 6 4 2
Padova 6 5 2
Ravenna 6 5 2
Vibo Valentia 5 4 2
Latina 5 5 2
Sora 5 5 2
Siena 2 5 0
Castellana Grotte 1 4 0

 

Fonte foto: azzurridigloria.com

 

 

090206716 a8e37c81 dd9d 48ad a207 9f114d2a3876

 

Questa settimana pallavolistica si è conclusa con la quarta giornata della Serie A1 2018-2019 di volley femminile, solo cinque partite in programma, in quanto Conegliano e Novara recupereranno il loro incontro a fine mese. Difatti sabato sera le due squadre si sono fronteggiate  nella Finale del primo trofeo stagionale: la Supercoppa Italianavinta dalle Pantere di fronte al proprio pubblico. Le Campionesse d’Italia hanno sconfitto Novara per 3-1(25-21; 25-17; 17-25; 25-23) e hanno così vendicato la battuta d’arreso dell’anno scorso in questa manifestazione sempre contro la Igor a cui però era seguita la conquista lo scudetto.

Le Pantere sono riuscite a trionfare grazie a delle puntuali difese e a un muro molto solido che ha messo in difficoltà le piemontesi meno efficaci in attacco e soprattutto meno lucide nei momenti cruciali dell’incontro. Conegliano ha dominato i primi due set, poi ha subito il gioco di Novara che ha tentato il tutto per tutto nella terza frazione e si era guadagnata anche tre punti di margine in avvio del quarto parziale ma l’agonismo delle ragazze in giallo ha fatto la differenza e ha evitato un tie-break che sembrava ormai essere nell’aria.
 

Le due grandi favorite per lo scudetto dunque si sono fermate al pari della capolista Busto Arsizio che ha osservato un turno di riposo, quibdi l' osservata speciale di questo turno diventa Scandicci che si è sbarazzata del Club Italia con un comodo 3-0 e così ha agganciato Novara e Busto al comando: spiccano i 12 punti del solito opposto Isabelle Haak, 9 punti per Lucia Bosetti e 8 marcature per la centrale Adenizia (3 muri) mentre alle azzurrine, ancora a secco di vittorie, non sono bastati i 15 di Sylvia Nawakalor (4 punti per Elena Pietrini e 6 per Loveth Omoruyi).

Casalmaggiore infila la terza vittoria consecutiva regolando Cuneo per 3-1 e aggancia il gruppo di testaringraziando soprattutto una clamorosa Polina Rahimova (20 punti) e la sempre tonica Agnieszka Kakolewska (11), brave oggi a battere Van Hecke (16) e Marina Zambelli (14) che non sono riuscite a evitare la prima sconfitta stagionale per le piemontesi.

Brescia continua a sorprendere, espugna Filottrano per 3-1 e infila la terza vittoria consecutiva agganciando il gruppo di testa. Prestazione di spessore da parte di Jessica Rivero (22 punti), doppia cifra anche per Anna Nicoletti (14) e Francesca Villani (13) mentre alle marchigiane non bastano Vasilantonaki (16) e Di Iulio (15).

Monza torna alla vittoria surclassando Chieri con un rapido 3-0 grazie all’ottima prestazione delle attaccanti Rachael Adams (14 punti, 3 muri), Hanna Orthmann (13, 2 aces) e Serena Ortolani (12).

Firenze espugna Bergamo che è ancora ferma al palo, le toscane hanno la meglio in particolar modo grazie a Louisa Lippmann (25) e Alice Degradi (23) mentre alle orobiche non bastano i 18 punti di Camilla Mingardi.

RISULTATI

Savino Del Bene Scandicci vs Club Italia Crai 3-0 (25-19; 25-12; 25-21)

Lardini Filottrano vs Banca Valsabbina Millenium Brescia 1-3 (22-25; 25-23; 23-25; 19-25)

Pomì Casalmaggiore vs Bosca San Bernardo Cuneo 3-1 (25-18; 17-25; 25-16; 25-18)

Saugella Team Monza vs Reale Mutua Fenera Chieri 3-0 (25-19; 25-17; 25-21)

Zanetti Bergamo vs Il Bisonte Firenze 1-3 (26-24; 11-25; 19-25; 23-25)

Imoco Volley Conegliano vs Igor Gorgonzola Novara mercoledì 28 novembre, ore 20.30

RIPOSA: Unet E-Work Busto Arsizio

CLASSIFICA

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Novara 9 3 3
Busto Arsizio 9 3 3
Scandicci 9 4 3
Casalmaggiore 9 4 3
Brescia 9 4 3
Conegliano 6 2 2
Monza 6 4 2
Firenze 6 4 2
Cuneo 3 3 1
Filottrano 3 3 1
Club Italia 0 4 0
Bergamo 0 4 0
Chieri 0 4 0

Fonte foto: corrieredellosport.it

 

aca767a6 dfa6 11e8 937d cfcba5eba6f5 169 l

 

Le due capoliste Novara e Busto Arsizio proseguono la propria marcia in testa alla classifica della Serie A1 2018-2019 di volley femminile. Vincono i rispettivi match con un doppio 3-0  validi per la terza giornata e rispondono a Conegliano. Quest' ultima nell’anticipo della terza giornataespugna il campo della temibile Monza con un perentorio 3-0 (27-25; 25-19; 25-19), infilando così il secondo successivo consecutivo in campionato.

 Le piemontesi hanno surclassato Bergamo non facendo mai andare le orobiche oltre quota 15 punti per set: a fare la differenza Paola Egonu (16 punti, 2 muri e 3 aces) e Celeste Plak (14) ma spiccano anche i tre muri della centrale Stefana Veljkovic (10 punti complessivi) affiancata da Cristina Chirichella. Le Farfalle, spinte dalla bella regia di Alessia Orro e dalle 20 marcature della solita Kaja Grobelna, hanno avuto vita facile sul campo della neopromossa Cuneo.

Dopo il netto ko rimediato contro Novara nel turno infrasettimanale,Scandicci si rialza prontamente  e passeggia sul campo della neopromossa Chieri per 3-0 (spiccano i 17 punti della giovane svedese Isabelle Haak e i 10 punti di Anne Mitchem, bene Lucia Bosetti con i suoi 8 punti). 

Casalmaggiore infila la seconda vittoria consecutiva e  che passa a Firenze per 3-1 nonostante i 20 punti dell’indemoniata Louisa Lippmann che ha perso il confronto diretto con il solito bombardiere Polina Rahimova (25).

Il Club Italia incappa invece nella terza sconfitta stagionale, le giovani azzurre devono ancora prendere le misure col massimo campionato. Brescia passa per 3-1 grazie ad Anna Nicoletti (20) e Jessica Rivero (16) ma annotiamo i 19 punti di Sylvia Nwakalor e i 9 punti di Marina Lubian, 7 per Elena Pietrini. Filottrano ha osservato un turno di riposo.

 

RISULTATI

Igor Gorgonzola Novara vs Zanetti Bergamo 3-0 (25-12; 25-15; 25-15)

Il Bisonte Firenze vs Pomì Casalmaggiore 1-3 (25-19; 19-25; 15-25; 21-25)

Bosca San Bernardo Cuneo vs Unet E-Work Busto Arsizio 0-3 (18-25; 15-25; 19-25)

Saugella Team Monza vs Imoco Volley Conegliano 0-3 (25-27; 19-25; 19-25)

Reale Mutua Fenera Chieri vs Savino Del Bene Scandicci 0-3 (17-25; 16-25; 19-25)

Club Italia Crai vs Banca Valsabbina Millenium Brescia 1-3 (16-25; 25-23; 18-25; 10-25)

Riposo per Lardini Filottrano

 

CLASSIFICA

SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
Novara 9 3 3
Busto Arsizio 9 3 3
Conegliano 6 2 2
Scandicci 6 3 2
Brescia 6 3 2
Casalmaggiore 6 3 2
Cuneo 3 2 1
Monza 3 3 1
Firenze 3 3 1
Filottrano 3 2 1
Club Italia 0 3 0
Bergamo 0 3 0
Chieri 0 3 0

Fonte foto : gazzetta.it