Nel weekend appena concluso si sono svolte le semifinali dei Playoff Scudetto di volley maschile, ed hanno regalato non poche emozioni, con partite moltro equilibrate e intense. Perugia vince al tie- break ed ha la meglio su Trento portandosi in vantaggio sugli scontri. Stesso copione per Civitanova che ha sconfitto Modena per 3-2 (27-25; 33-35; 25-16; 22-25; 21-19) nella gara3 e si è portata avanti 2-1 nella serie. La Lube si è imposta al tie-break di fronte al proprio pubblico come in gara1 e ora avrà l’occasione per chiudere i conti settimana prossima al PalaPanini ma i Canarini hanno fatto capire ancora una volta di avere tutte le carte in regola per poter battere i Campioni d’Italia. La partita è stata ricca di colpi di scena,con i vari parziali sono sempre incerti. Prestazione di livello di Tsvetan Sokolov (34 punti, 5 muri e 3 aces), show anche dei martelli Taylor Sander (20) e Osmany Juantorena (19), doppia cifra anche per il centrale Enrico Cester (11). A Modena non sono bastati Ervin Ngapeth (21, 4 aces) e Tine Urnaut (23) oltre al buon Daniel Mazzone (14, 3 muri).

Perugia dopo 135 minuti di battaglia, al PalaEvangelisti, i Block Devils sono riusciti a sconfiggere Trento per 3-2 (25-27; 25-13; 21-25; 25-17; 15-13) nella gara3 delle semifinali playoff e si sono portati in vantaggio per 2-1 nella serie. Ora gli umbri avranno l’occasione per chiudere i conti domenica prossima all’ombra del Monte Bondone. Anche questa partita è stata molto equilibrata e intensa. Molto del merito è dell’opposto Aleksandar Atanasijevic (23 punti, 5 muri) e del martello Aaron Russell (21), tornato titolare accanto a Ivan Zaytsev (15 e tanta sostanza nei vari fondamentali), doppia cifra anche per il centrale Marko Podrascanin (12, 3 muri) affiancato da Simone Anzani (4), Luciano De Cecco ha recuperato dall’incidente stradale ed ha occupato il suo posto in cabina di regia. Trento ha dovuto scontare l’assenza di Luca Vettori (bloccato in settimana da problemi alla schiena) ma l’opposto è stato egregiamente sostituito da Renee Teppan (16), prestazione di lusso da parte dei martelli Filippo Lanza (19) e Uros Kovacevic (17) ben imbeccati da Simone Giannelli.

Appuntamento ora a gara 4 per chiudere la pratica semifinale, o continuare a sperare.

Fonte foto: volleyball.it