Gli ospiti, partiti a razzo all’avvio hanno assediato la Paganese che a tratti ha sbandato. E’ stato al 12’ il goleador Corazza al sesto centro stagionale e sul filo del fuori gioco a beffare da pochi passi il portiere azzurrostellato ex reggino Baiocco.

Nella ripresa la musica è cambiata ed è la Paganese a farsi subito sentire con la freccia senegalese Diop che ha festeggiato il suo ventiseiesimo compleanno nel migliore dei modi con un gol di testa, quarto centro, mandando in estasi la tifoseria.

La Paganese poi ha cercato il raddoppio approfittando di una Reggina calata di tono, ma non è riuscita a vincere la sfida, raccoglie però tantissimi e meritati applausi del numeroso pubblico azzurrostellato accorso al Marcello Torre.

Salvatore Campitiello