Goal e spettacolo nella 19esima giornata di Serie B. Ad inaugurare la giornata è stato l'entusiasmante 2-2 tra Foggia e Verona: ospiti già avanti al 15' con Pazzini, ma Mazzeo pareggia al 30'. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, la formazione di Grosso ribalta nuovamente il risultato con Lee Seung-Woo, chiudendo parzialmente i conti. Al 61' minuto, però, il Foggia sciupa una ghiotta occasione con Iemmello che non riesce a realizzare un calcio di rigore, ma fortunatamente per lui ci ha pensato Gerbo a rimettere le cose in ordine per il pareggio finale. Un punto importante per entrambe le squadre.

Nelle gare delle 15, invece, spiccano risultati molto interessanti sia per la zona promozione che per quella della salvezza. La Cremonese ritorna al successo dopo tre sconfitte consecutive, e lo fa strapazzando per 4-0 il Perugia di Nesta con i goal di Terranova, Piccolo e la doppietta di Castrovilli. Altro poker di giornata è quello del Pescara in casa della Salernitana: il doppio vantaggio iniziale firmato Pucino-Vitale inganna le aspettative dei tifosi, perché la squadra abruzzese avrà una grande reazione d'orgoglio, in particolare Mancuso che con una tripletta ha ribaltato l'incontro. In goal anche Scognamillo, originario proprio della Campania. Tre punti d'oro per il Pescara che sale al secondo posto a pari punti con il Brescia, impegnato a Benevento. Vittoria a base di cinismo per il Palermo nel difficile campo di Cittadella: a decidere l'incontro è stato Falletti a inizio secondo tempo. Venezia e Carpi decidono di non farsi male, e di conseguenza portano a casa un punto prezioso in ottica salvezza: Suagher la sblocca al 20', Litteri pareggia su rigore al 61'. Partita mozzafiatante e rocambolesca anche quella tra Ascoli e Crotone: ospiti avanti 2-0 al termine del primo tempo grazie ai goal di Simy e Firenze, ma nella ripresa i ragazzi di Vivarini rialzano la testa e riescono addirittura ad acciuffare la vittoria di Brosco, Beretta e Ganz, entrambi a segno agli sgoccioli della partita. Vittoria di vitale importanza per i bianconeri, a differenza del "nuovo" Crotone di Stroppa che spreca piuttosto malamente l'occasione di rosicchiare altri punti nei confronti delle altre concorrenti alla salvezza. 

classifica