Il modernissimo singolo di Mahmood, "Soldi", è primo in tutte le classifiche stipulate da ogni agenzia statistica. Spotify, Apple Music, iTunes, Earone, ed è anche entrato nella Top50 Globale di Spotify al n. 40, risultando essere il brano italiano con l’ingresso più alto di sempre nella classifica mondiale. Insomma, tutti numeri che vanno a confermare quanto detto e narrato nel corso di questi giorni da televisione e altri mezzi di comunicazione. 

'Soldi' è prodotto e co-scritto da Dardust (visionario musicista e compositore multiplatino che ha prodotto l'ultimo album dei TheGiornalisti) e Charlie Charles (il giovanissimo Re Mida della trap italiana, artefice dei successi di Sfera Ebbasta e Ghali). Attilio Cusani, giovane fotografo e filmaker ha curato la regia del videoclip che arricchisce la narrazione. Mahmood pubblicherà il 1 marzo il suo primo album ufficiale per Island Records dal titolo 'Gioventù Bruciata' che conterrà oltre ai brani dal suo primo Ep degli inediti.

MAHMOOD

Mai come in questa edizione, il Festival di Sanremo ha riscontrato numeri molto importanti per quanto riguarda le visualizzazioni. Ben 7 milioni i costi della manifestazione inclusa la convenzione con il Comune di Sanremo (circa 5 milioni). 28 milioni sono i ricavi dalla raccolta pubblicitaria, 3 in più del 2018, con un utile stimato di 10 milioni. 75mila euro gli introiti pubblicitari per il Comune di Sanremo, 585mila euro: il compenso di Claudio Baglioni come conduttore e direttore artistico del Festival. Per Claudio Bisio e Virginia Raffaele i compensi sarebbero invece di circa 400mila e 350mila euro. Tra 20 e 50mila euro si aggirano i cachet per gli ospiti, 290 tecnici Rai impegnati nella produzione, 30 figure professionali diverse, grafici, truccatori, costumisti, scenografi, operai, montatori, operatori della security, 1440 giornalisti e fotografi seguiranno il festival dalla sala stampa dell’Ariston. Insomma, tutti numeri che hanno reso Sanremo come una delle edizioni più seguite negli ultimi anni. 

I verdetti finali hanno premiato il giovane Mahmood che ha vinto con il 38.9% dei voti totali, al secondo posto si è piazzato Ultimo con il 35.6% e terzi classificati Il Volo con il 25.5% dei voti totali. Le percentuali del televoto erano queste: Ultimo con il 46.5%, Il Volo con il 39.4% e Mahmood con il 14.1% dei voti. Mahmood ha vinto grazie ai voti decisivi della giuria d’onore e della sala stampa. 

MAHMOOD

Questo è il sesto singolo di Big Tino, un passo importante dopo aver superato le selezioni di Strafactor ottenendo complimenti ed elogi dalla giuria. Il suo percorso musicale continua sempre a cambiare, ovviamente evolvendosi in maniera sempre più costante. I suoi pezzi sono sempre diversi perché Big Tino punta a sperimentare generi nuovi e, quindi, a cercare di avere originalità. Questo è un titolo diverso rispetto agli altri cinque usciti in precedenza, tutti comunque con un buonissimo riscontro per quanto riguarda visualizzazioni ed apprezzamenti. Il sesto pezzo è intotolato "Miezz a vii", e in meno di due giorni ha ottenuto 8244 visualizzazioni attraverso i canali You Tube. La sua fame nel migliorarsi, nel continuare a progredire e nel presentare titoli sempre più maturi dal punto di vista musicale sta plasmando il suo personaggio, non ancora compiuto del tutto ma sicuramente sulla strada giusta verso un cambiamento musicale. 

Ieri sera, su Sky Uno, Big Tino è apparso nella trasmissione Strafactor registratosi qualche mese fa. Che cos'è Strafactor? Esso è uno show composto da 12 concorrenti che si sfideranno in diretta con lo scopo di ricevere commenti dei giudici e i successivi e decisivi voti dal pubblico a casa. Una puntata ricca di personaggi del mondo dello spettacolo come Elio e Pupo, e anche del mondo musicale come la Dark Polo Gang e Benji. Augurandogli un enorme in bocca al lupo per la seconda prova dove canterà il "LIVE" della sua prima canzone, quella che ha aperto le porte nel mondo della musica a Big Tino.