Una battaglia per il riconoscimento della sindrome di Sjögren.                                                                                                                         

Sabato, 9 marzo, alle ore 17.30, si è svolta presso la sala riunioni del  “Grand Hotel Salerno”, la manifestazione dal titolo “Le donne per le donne raccontarsi e raccontare…la sabbia negli occhi” organizzata dall’ associazione nazionale italiana malati sindrome di Sjögren. Dopo i saluti della presidente Lucia Marotta, è stato presentato il suo libro “La sabbia negli occhi” dalla giornalista Titty Ficuciello che ne ha letto alcuni brani. E’ stato proiettato, inoltre, trailer e backstage del film omonimo. Il libro narra la storia Lucia Marotta, una donna salernitana coraggiosa e determinata che ha prodigato la sua esistenza al volontariato e che nel 1999, colpita da una rara malattia, la sindrome di Sjögren, decise di iniziare un lungo cammino per il riconoscimento dei diritti e delle tutele di una patologia fino ad allora sconosciuta persino ai medici. Riconoscimento che farebbe usufruire di benefici come l’invalidità, l’assistenza, i farmaci, e tutto ciò che spetterebbe alle circa 16.000 persone che ne soffrono in Italia. Dopo l’ intermezzo musicale del duo violino e pianoforte “I nuovi musici”, hanno partecipato alla discussione, dando un loro contributo qualificato, Maria Gabriella De Silvio (presidente sez. Trotula-AIDM), Patrizia Amato, internista e reumatologa (dirigente medico ASL Salerno), Carminuccia Marcarelli (avvocato previdenzialista e grafologa forense), Angela Falcone ( avvocato presidente camera penale minorile), Laura Landi (avvocato esperta in diritto della famiglia), Anna Cappuccio (psicologa psicoterapeuta). Infine, ha concluso la manifestazione la presidente dell’ A.N.I.Ma.S.S. Lucia Marotta, emozionando il pubblico con la sua forza di volontà, infondendo speranza anche a quei malati che non hanno avuto la sua determinazione e dichiarando di non volersi arrendere fino al giorno del riconoscimento di questa subdola patologia che colpisce soprattutto le donne.