Parma, Attilio Albachiaria testimonial al Campionato Mondiale della Pizza per i forni Marana e premia i vincitori della categoria Pizza Napoletana STG

Parma, 12 aprile 2019 –  Il Maestro Pizzaoiolo Attilio Albachiara, Presidente dell’Associazione Mani d’Oro e patron del Trofeo Pulcinella, è stato protagonista assoluto in occasione della XXVIII edizione del Campionato Mondiale della Pizza

 Sei informato sul senza glutine della tua città?È sabato sera è spesso non si sa dove andare a mangiare una pizza senza glutine!! Semmai fa freddo e non vuoi spostarti ...se sei di Pagani o dell’Agro-Nocerino c ‘ è il Peperoncino Rosso. Facilmente raggiungibile, in via Alcide De Gasperi,il luogo ildeale per la tua pizza se sei celiaco. La pizza della settimana si chiama “passione” ovviamente senza glutine. La mia richiesta è stata esplicita e con poche pretese mi sono affidata all’estro  del pizzaiolo . Carlo ha notato  il mio debole per il marzanino (il baby pomodorino ) così chiamato da carboneconserve . In tavola è arrivata una pizza bianca maestosa l  con stracciata di bufala del caseificio Aurora e pomodorini  di Michele “conservecarbone” e un tocco di maestria con il pepe . Una pizza dal sapore intenso , raffinata al palato bella alla vista un odore piacevolissimo. L’impatto olfattivo è stato determinante .. mi ha conquistato subito . Cosa mi ha colpito di questa gluten free ? Il cornicione rosa .Vista ed olfatto due binomi indissolubili che catturano.  Ad accogliermi il padrone di casa Carlo Ruocco insieme con Ivana accogliente e sorridente . Consiglio questo locale soprattutto per la scelte delle pizze gourmet e le birre artigianali oltre alle poltrone comodissime ed invitanti .L’ impasto senza glutine  che propone la pizzeria “Peperoncino Rosso” è composto da un mix di farina caputo @mulinocaputo  e farina 5 stagioni. Amici celiaci ci sono tante gluten free interessanti nel menu correte ad assaggiarle .  Come sarà la pizza di questa settimana???                                               #annarubino #amovivereglutenfree ➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖

Educational gluten free con il maestro pizzaiolo Vittorio D’Impero .A Cava de' Tirreni un pomeriggio di informazione  sul mondo del senza glutine in compagnia del campione del mondo di pizza gluten free  Vittorio D'Imperio, presso  il negozio celiachia.it . Ad interagire  in un dialogo attivo con i partecipanti  Nando Enrico e Manuela Monetta dell'azienda Pietrella - la biopadella scelta dal maestro D'Imperio per dimostrare al celiaco le modalità di cottura su pietra di un panino, una pizza, una focaccia,  ed a casa e in pochi minuti senza l'utilizzo del forno e in piena sicurezza. D'imperio ha coniato il termine  #pizzacomearte che racchiude tutto  il suo mondo pizza. Celiachia.it ha dato la possibilità di stare  insieme al maestro pizzaiolo il quale ha dato cenni sulla celiachia, sull'impasto e la conservazione di pizza/pane senza glutine e sulle modalità di cottura. Si è passato puoi ad una deliziosa dimostrazione pratica dove ognuno dei presenti ha potuto gustare, sentire il profumo, vedere la consistenza di pizze, focacce, panini, rigorosamente gluten free. Un'esperienza utile e costruttiva che ha lasciato il pubblico felici di portare a casa nozioni, consigli e nuove consapevolezze. Pizzaiolo attento e scrupoloso che si schiera in prima persona tutelando i celiaci . Fondamentale la sua affermazione “non sono celiaco , ma lo tutelo”  La sua esperienza con il senza glutine inizia  diciotto anni fa , quando casualmente frequentó un master gluten free con il campione del mondo “Marco Amoriello” . La passione per la pizza senza glutine cresce sempre di più fino a spingerlo ad iscriversi al campionato del mondo . Nel 2008 infatti conquista il podio nella categoria Senza Glutine come miglior pizza aggiundicandosi  la nomina di Campione del mondo . La sua una passione che coltiva  e porta avanti anche nella sua pizzeria , infatti la moglie Simona spinta dall’amore per la pizza divenne alunna di Vittorio . Strano a credersi ma Simona Cammarano, nonché moglie ed allieva di Vittorio , supera il maestro portando a casa il trofeo internazionale  per la pizza senza glutine . Entrambi campioni del mondo nella categoria senza glutine continuano insieme la loro passione per la pizza . D’Imperò meglio conosciuto come il pizzaiolo battagliero , si schiera in prima prima persona per la tutela e la salute del celiaco , portando avanti la sua guerra contro lo exsantano , che gli procura ben due denunce e tanti dispiaceri. Non si arrende e finalmente vince la sua battaglia  ottenendo l’eliminazione dello exsantano  dal mercato . Tante dolori seguite da gioie e soddisfazioni. Sebbene il maestro pizzaiolo non sia celiaco, non segue un regime alimentare senza glutine è sempre attento verso chi è affetto da questa patologia . Il suo intento è informare e tutelare coloro i quali non hanno piena consapevolezza di ciò che posso assumere e mangiare . L’iter  informativo del maestro D’Impero continua in giro per store, laboratori ed enti . Tante le date gia fissate, la successiva a Napoli presso la Farmacia Petrone (al centro corso Garibaldi) A seguire Salerno ed Avellino . Si puo partecipare tranquillamente ed in modo completamente gratuito . 

Ci saró anche io al prossimo incontro .

Ti aspettiamo per un assaggio gluten free.

Lucignolo Bellapizza anche quest’anno conferma la sua presenza al Festival di Sanremo presentando insieme al suo staff il cuore di pizza. Conquista tutti i palati anche quelli più raffinati. Tra i big ad aver assaggiato il cuore di Pino Coelio: Valeria Marini , Anna Tatangelo, Wladimir Luxuriae e molti altri  Tra cui il campione .Il Festival quest’anno vanta di una pizzeria suntuosa nel cuore di Casa Sanremo . Ad affiancare Lucignolo , Angelo Pezzella,Valentino Libro’s e Davide Civitiello i pizzaioli ufficiali della kermesse sanremese . Ambasciatori della pizza napoletana e dei sapori tipici della tradizione napoletana soddisfano e conquistano non solo gli ospiti del roof di Casa Sanremo, ma dell’intero Festival, tutto ciò è stato possibile grazie all’abile staff composto da validi collaboratori e pizzaioli come( Tony Genovesi , Carmine Carputo ,Enzo De Paolis) e tanti altri . Sponsor ufficiale della pizzeria di Casa Sanremo

“Mulino Caputo” il mulino di Napoli .Lucignolo Bellapizza lo trovi a Napoli in piazza Nazionale e Salerno sul lungomare in via Trieste.                                 Scoop  glutenfree

. Lucignolo bellapizza stupisce  ancora. Stavolta a sorprenderci è la sua prossima apertura interamente senza glutine, ebbene sì adiacente alla già avviata attività a  Napoli la famiglia Celio inaugurerà uno store interamente dedicato al mondo senza glutine.  Sempre attenti alle intolleranze stavolta catturano il mondo dei celiaci aprendo uno spazio interamente dedicato a noi.Anche Lucignolo adotta il mio slogan #amovivereglutenfree. 

. Entrambi le sedi hanno un occhio molto attento al senzaglutine, infatti dispongono di un ampio spazio per le pizze glutenfree. Ad occuparsi della pizza celiaca c è Raffaele, un pizzaiolo bravo e rassicurante ,con cura e dedizione sceglie le materie destinate al glutenfree. Ho avuto il piacere di mangiare la pizza (ovviamente senzaglutine  da Lucignolo bellapizza a Napoli posso garantire l’ottima qualità dell’impasto  e l’abbondanza dei prodotti .Una pizza buona fragrante soprattutto grande ( dato che le pizze per i celiaci sono sempre piccole). Spesso invece ordino la pizza da Lucignolo  a Salerno dato che è la pizzeria preferita  del porto commerciale di (Salerno).  Suggerisco a tutti coloro che amano vivere glutenfree e non di di assaggiare il caffè di Lucignolo ... ha un tocco in più provare per credere. Ti aspetto all’inaugurazione gluten free.

Che cos’è  Authentico?


    "Authentico, l’app gratuita che aiuta i consumatori di tutto il mondo a riconoscere i veri prodotti enogastronomici Made in Italy e a segnalare i fake.Authentico è partner ufficiale  del Roof, l’area  hospitality  dell’esclusivo ristorante di Casa Sanremo riservato agli artisti, giornalisti e sponsor. Gli  ospiti del Roof, grazie all’App Authentico, potranno scoprire la provenienza delle eccellenze agroalimentari utilizzate dagli chef nei menù preparati per loro. Il patron di Casa Sanremo, Vincenzo Russolillo, predisposto  alle innovazioni, con uno sguardo attento combacia tradizione e novità . È il primo anno, infatti, che il roof gode di un menù telematico, con la funzione di evidenziare anche la provenienza delle materie prime.  A quanto pare il food a braccetto con la tecnologia, strano, ma vero. Eppure è importante  conoscere i nomi dei produttori, identificare il territorio d’origine e leggere le storie degli uomini che con passione hanno fornito le loro eccellenze."
Dunque non solo canzoni il Festival é anche food.

                                            
    Nuova funzionalità    Di fatto Casa Sanremo è stata l'occasione di annunciare la nuova funzionalità di Authentico di certificare la materia prima utilizzata nelle ricette dei ristoranti e delle pizzerie    per la prima volta ci rivolgiamo anche ai ristoranti italiani. Quest’anno infatti al posto del classico menù un codice a barre da leggere con l’app Authentico, dove è possibile trovare il menù digitale con tutte le materie prime del giorno. Quante volte abbiamo letto nel menu di un ristorante che alcuni piatti sono stati realizzati con prodotti di eccellenza DOP & IGP    Chi assicura al consumatore che ciò è vero ?  

Come nasce Autentico!??   

 

A  chi è rivolto ??    

 

L’idea di creare una startup che aiutasse i consumatori a non frasi fregare dal cibo italiano tarocco è venuta nel 2014 ad uno dei co-founder, Pino Coletti, che durante i suoinumerosi viaggi all’estero era colpito dall’enorme quantità di cibo spacciato per made in italy che trovava in giro. Ristoranti italiani, o almeno in apparenza ,  imitazioni delle nostre eccellenze, come il Parmesan e addirritura le ricette italiane completamente inventate come la chicken parmigiana, gli spaghetti con le meatball e il celebre sugo Alfredo. Analizzando i dati di questo mercato, l’ing. Coletti aveva scoperto che 2 prodotti italiani su 3 venduti all’estero sono delle imitazioni.

Siccome i problemi sono la miglior sfida per gli innovatori,Pino Coletti che ha una consolidata carriera nelle più grandi multinazionali dell’hi-tech, comprese IBM & Apple, rientrato in Italia, ha messo insieme una squadra di professionisti del settore,che unendo le rispettive competenze hanno creato una soluzione per il contrasto del problema dell’imitazione di prodotti agroalimentari italiani all’estero (Italian  sounding ). Come combattere quindi l’Italian Sounding Grazie ad Authentico.I numerosi tentativi di combattere le imitazioni delle nostre eccellenze agroalimentari hanno prodotto dei risultati modesti. I consumatori oggi sono poco recettivi alla promozione istituzionale o governativa che viene percepita come un tentativo di condizionamento pubblicitario. Authentico ha scelto un approccio innovativo al contrasto del fenomeno dell’italian sounding, una soluzione che parte dal basso, ovvero da coloro che amano il cibo italiano e fanno le scelte di acquisto. Authentico coinvolge i consumatori per farli sentire parte attiva di questa “battaglia”.Comunica, attraverso il cibo, le aziende e gli uomini che lo producono, il territorio, la cultura enogastronomica italiana, le ricette tradizionali nonché i veri ristoranti italiani all’estero che usano prodotti originali.

Il progetto,partito nel 2014,ha richiesto oltre 3 anni di studio per conoscere e documentare i vari tentativi di imitazione dei prodotti italiani e per comprendere le complesse dinamiche del mondo della produzione e della distribuzione moderna. La società è nata a gennaio 2017 e ha rilasciato l’applicazione sugli store IOS & ANDROID a settembre 2017.  Authentico è davvero semplice da usare e soprattutto è alla portatata di tutti, consumatori e non .

Authentico  infatti aiuta i consumatori di tutto il mondo a riconoscere i veri prodotti enogastronomici Made in Italy attraverso unapplicazione (app) gratuitaper smartphonein modo semplice ed immediato. LApp consente di sapere velocemente se il prodotto è Made in Italy edinoltre consente di segnalare i prodotti fake facendo una foto geo-localizzata che viene inviata direttamente ai produttori e ai consorzi di tutela. Ma consente anche di cercare i veri ristoranti italiani all’estero e di conoscere tutto delle eccellenze italiane, comprese le ricette originali per cucinarli. 

 

Qual è l’obiettivo di Autentico?

La missione di Authentico è duplice. Da un lato svolguna funzione sociale di tutela dei consumatori che sono ingannati da alcuni produttori, soprattutto esteri, e che hanno diritto alla trasparenza. L’app non contiene pubblicità ed è completamente gratuita per il consumatoreNel contempo Authentico supportale aziende italiane del settore agroalimentare a vendere di più all’estero, a tutelare, diffondere e valorizzare i loro prodotti, ad identificare con precisione il loro target ed instaurare un dialogo grazie ad una serie di sistemi innovativi. Fornisce un sistema di supporto decisionale che possa accompagnarle nella scelta di puntare gli investimenti all’estero sui mercati a maggior potenziale; il tutto senza però complicare i processi di confezionamento, senza costringere ad adottare nuovi codici, nuove etichette o modificare il packaging.

Authentico è una soluzione innovativa, diversa dalle altre, perché coinvolge i consumatori, grazie alla potenza del crowdsourcinge perché non introduce elementi di discontinuità per i produttori che non amano cambiare i loro processi o le loro etichette, anche perché sono giàcostretti a farlo di frequente a causa delle normative sulle etichette. Inoltre perché è stata la prima app dove c’è una convergenza tra il cibo, le ricette ed i ristoranti, perché l’Italian Sounding è ovunque.

 

   Authentico ed i suoi must . 

 

Due sono le convinzioni dei founder di Authentico:

1) la divulgazione, l’informazione trasparente e la comunicazione sono le vere chiavi per combattere le imitazioni e le contraffazioni.
2) i consumatori con le loro scelte di acquisto quotidiano possono cambiare il mondo e costringere le multinazionali del food a modificare la strategia (come è successo per l’Olio di Palma e per gli 

   

Elenacati in basso i link di Authentico  ed informazioni utili sull’utilizzo .

Video di come funziona Authentico (versione italiano)
https://www.youtube.com/watch?v=38yy2lSS5_Y&t=1s

Sito web
http://www.authentico-ita.com/

Link per scaricare gratuitamente l’app da Apple Store / IOS iPhone
https://itunes.apple.com/it/app/authentico-i-love-italian-food/id1266418881

Link per scaricare gratuitamente l’app da Google Play / sistemi Android
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.authentico

Il Beer Attraction vede protagonista il Tallio . Rimini Fiera Internazionale #beerattraction Premio alla Carriera “Accademia Storica” al Tallioo Tavern Beer per il lavoro profuso nel mondo della birra. Ritirano il premio al BbTech Expo Rimini 2019, Giuseppe Troise (nonché nipote di Fofó e Ciro Ferriere)insieme a Gilberto e Giuseppe Acciaio (leader GMA)  Riconoscimento  meritatissimo, l’unico pub campano ad aver ricevuto tale premio. Nulla è a caso il Tallio infatti  vanta più di 400 tipi di birre artigianali, la maggior parte provenienti dal Belgio, associate ad una cucina tradizionale che abbraccia la storia  con un pizzico di innovazione.  Il Tallio situato a San Giorgio a Cremano conta diverse sale, la prima con un impronta tipica anglossasone, c’è il giardino verde e rigoglioso ed altre sale interne . Il Capitano Fofó Ferriere ha fatto della sua virtù una passione, amante della buona cucina e delle materie prime  fonda Dispensa Italiana . insieme a Gruppo eventi .Fondamentale è la scelta dei prodotti, soprattutto della provenienza . Non potevano mancare l ‘eccellenze della sua terra: i pomodori .Ricercatissimo e pregiAto il piennolo che cresce alle falde del  Vesuvio che Fofó ha utilizzato per le bottigliette di tomato ketchup denominati il “cuore di Fofó. Un ortaggio tanto amato non solo da lui  ma anche dal maestro Beppe  Vessicchio parlando della musicalità di quest’ultimo  .  Il pomodoro ormai padrone  delle tavole italiane è presente anche quest’anno al Festival di Sanremo , di cui Fofó è il patron indiscusso dell’area food e beverage in particolare del roof (ristorante di Casa Sanremo) .  Il Tallio é tanto altro ancora ... già il nome la dice lunga!!  Perché Tallio??? È un acronimo? Nooo .. una terminologia prettamente britannica ( da qui l’atmosfera british   dell’epoca) usata dai cacciatori durante la caccia alla volpe. Un vero scacco matto ,FofóFerriere insieme al fratello Ciro e alla famiglia gestiscono da più di 30 anni il Tallio con lavoro e dedizione apportando sempre qualità e professionalità in tavola . Fofó da anni ormai è l’ ambasciatore della tradizione  campana . Ebbene sì .. hai mai mangiato le polpette di Fofô e la cassata vesuviana è il pollastro ruspante alla cacciatora? Sapori unici legati alla tradizione di un tempo. Un mangiare sano e genuino, piatti tipici con una nota di nostalgia e dal sapore nostrano. Una cucina che unisce tutti dalle famiglie ai giovani,alle nonne che desiderano mangiare i sapori autentici di un tempo. Tallio soddisfa tutte le esigenze alimentari , dai palati fini e raffinati ai celiaci . Uno sguardo attento e scrupoloso rivolto alle intolleranze alimentari, infatti in tavola un menù food e beverage gluten free. Insieme ad un ottima tennent’s senza glutine cotolette e patatine oltre alla scelta dei panini . Il Tallio è anche un elegante bottega dei sapori , ad accoglierti il calore ed il sorriso tipico della famiglia Ferriere . Il Tallioo non è solo un percorso sensoriale ed organolettico  che attiva vista e gusto ma un percorso umano e suggestivo accompagnato dai sapienti insegnamenti di Fofó dal carisma di Ciro e dallo staff professionale ed accogliente ( aggiungo simpatico è sempre disponibile ) ...sembra di essere a casa propria .   Un doppio augurio   alla famiglia Ferriere per lo straordinario impegno e per il compleanno  del padrone di casa : . Buon compleanno Fofó. 
 

Inviato da Libero Mail per iOS

Meteo Campania

Meteo Campania