Rinnovato il forte grido di allarme papale contro l’autodistruzione della natura, della terra

----------------------------------------------------

È stato un successo di pubblico e di idee il convegno a Montefredane (AV) svolto presso la Tenuta Ippocrate da tema “La comunicazione tra cibo, fede e scienza. La *Laudato Sì* di papa Francesco”

Il convegno è stato organizzato dall’Associazione Medici Cattolici Italiani della regione Campania presieduta dal professor Mario Ascolese.

Dopo i saluti del sindaco della cittadina irpina, l’architetto Valentino Tropeano, si è passati agli interventi.

Hanno relazionato Mario Ascolese su “Bioetica dell’ambiente”; Ivan Cerino, patologo e diacono della Diocesi Nocera-Sarno, su “Non c’è ecologia senza un’adeguata antropologia: Riflessioni sulla enciclica Laudato sì di papa Francesco; Maria Antonietta Fusco cardiologa posturologa “Rapporto tra funzione intestinale e postura” e Rocco Fusco, psiconeuroimmunologo in “La lettura scientifica della Laudato sì “.

Attraverso le riflessioni sull’enciclica, “Laudato Sì” di Papa Francesco, è stato evidenziato l’importanza della tutela del Creato che è garanzia anche per gli alimenti e le materie prime forniteci dalla natura. Si è parlato di Nutraceutica, scienza della nutrizione abbinata alla farmaceutica, così come da dettami di Ippocrate, ampliando con una riflessione finalizzata alla responsabilità verso la salvaguardia dell’ambiente. Diviene naturale, ma soprattutto indispensabile formulare il concetto di cibo, che unito a quello di nutrimento, risulta essere elemento di selezione per il buon vivere.

Con l’ufficio stampa diretto da Daniela Apuzza ha coordinato i lavori Salvatore Campitiello, presidente dell’Assostampa Campania Valle del Sarno, il quale ha evidenziato il ruolo fondamentale dell’informazione sulla tematica della salvaguardia dell’ambiente. “Le risorse della natura non sono illimitate – ha sottolineato Campitiello-. Purtroppo la logica del profitto domina e distorce il creato. Notevoli sono gli interessi economici, politici o ideologici che condizionano fortemente l’informazione spingendo a mistificare la verità. Una verità amara che come appare è raccontata solo in parte. Una mezza verità non è la verità, ma il contrario: è falsità!”. “Ciò porterà, purtroppo – ha sostenuto continuando - alla distruzione della nostra terra. Viviamo in un mondo che va verso la autodistruzione, un arricchimento tutto materiale fine a sé stesso a danno dei più poveri e della natura. È l’ora – ha concluso -di chiedersi cosa vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli ed invertire la rotta”.

Papa Francesco con la enciclica “Laudato si” ci indica la strada, invita tutti gli uomini della terra a rivedere i propri comportamenti. Occorrerà da subito, quindi, comportarsi per il bene comune, partendo da ognuno di noi, senza aspettare che siano gli altri ad iniziare.

Luciano Squitieri Photography www.lucianosquitieri.it  

www.resportage.it 


Meteo Campania

Meteo Campania