Home Calcio Serie A, troppo Napoli per la Salernitana: al Maradona i partenopei calano...

Serie A, troppo Napoli per la Salernitana: al Maradona i partenopei calano il poker, termina 4-1

180
0

La 23^ giornata di Serie A pone di fronte Napoli e Salernitana, teatro dell’incontro il Diego Armando Maradona. Spalletti lancia dal 1′ Mertens, belga pronto alla staffetta con Osimhen. Maglia da titolare per Meret, Lobotka confermato in mediana, al suo fianco ci sarà Fabiàn Ruiz. Ospiti in totale emergenza, derby complesso quello che attenderà i granata di Stefano Colantuono.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI NAPOLI-SALERNITANA:

NAPOLIMeret; Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus, Mario Rui; Lobotka, Fabian; Elmas, Zielinski, Lozano; Mertens.

SALERNITANABelec; Delli Carri, Gagliolo, Bogdan, Veseli; Kechrida, Di Tacchio, Schiavone, Obi; Bonazzoli, Vergani.

LA PARTITA

Napoli che parte forte, al 2′ bella combinazione tra Mertens e Zielinski, scucchiaiata del folletto belga per il polacco che, di testa, conlude debolmente tra le braccia di Belec. In avvio quello partenopeo è un vero e proprio assedio, all’11’ è il turno di Fabiàn Ruiz, mancino a giro dello spagnolo sul quale si distende in tuffo Belec. Il goal è nell’aria ed arriva puntuale dopo sette minuti: cross dalla destra proprio dell’ex Betis, palla deviata di spalla da Elmas che di fatto scarta un cioccolatino per Juan Jesus che deposita in fondo al sacco. Napoli dominante ed in totale controllo del match, ma che deve fare i conti al 33′ con l’improvviso blitz della Salernitana: gran giocata di Obi che di tacco libera sull’out di destra Kechrida, palla in mezzo sulla quale si avventa come un falco Bonazzoli che brucia sul tempo la retroguardia azzurra, siglando il goal del pari. Due i minuti di recupero concessi dal signor Pairetto che, in pieno extra-time, assegna un penalty ai padroni di casa dopo uno slalom in area granata di Elmas: dal dischetto va Mertens che spiazza Belec, all’intervallo tra Napoli e Salernitana è 2-1. Seconda frazione di gara che si apre con l’ingresso in campo di Lorenzo Insigne per un insufficiente Lozano. Al 48′ Zielinski vede Mertens che di prima intenzione scodella nel mezzo per la spaccata vincente di Rrahmani che cala il tris. Prosegue il monologo partenopeo, Salernitana che col passare dei minuti si scioglie come neve al sole. Insigne è scatenato e al primo affondo si procura un calcio di rigore: capitano che entra in area di rigore, il suo destro a giro viene intercettato da Veseli che già ammonito, finisce anzitempo la sua partita, numero 24 che spiazza Belec per un ineccepibile poker. Gli ultimi due sussulti di un match a senso unico sono di Zielinski e Politano, ma il risultato non cambia. Derby campano che va al Napoli dunque, azzurri che scavalcono momentaneamente il Milan di Pioli impegnato questa sera nel big match di San Siro contro la Juventus di Max Allegri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui