Home Calcio Serie A, il Milan cala il tris: Giroud, Messias e Leao stendono...

Serie A, il Milan cala il tris: Giroud, Messias e Leao stendono la Roma

41
0

Milan-Roma sarà certamente Stefano Pioli contro Josè Mourinho. Rossoneri in emergenza, tecnico emiliano che si affida a Kalulu e Gabbia al centro della retroguardia, con Tonali e Krunic in mediana. Chance dal 1′ per Giroud e Messias. Formazione tipo per la Lupa, tandem offensivo affidato al duo Zaniolo-Abraham.

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

MILANMaignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Theo Hernandez; Tonali, Krunic; Messias, Brahim Diaz, Saelemaekers; Giroud.

ROMARui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Mkhitaryan, Veretout, Pellegrini, Vina; Zaniolo, Abraham.

LA PARTITA

La prima grande occasione del match capita al 4′ sui piedi di Theo Hernandez, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ex Real che si coordina alla perfezione al limite dell’area di rigore e lascia partire un mancino forte ed angolato sul quale si supera Rui Patricio. Non è tutto perchè dopo pochi istanti, il direttore di gara, il sig. Chiffi, viene richiamato al Var, complice un tocco col braccio di Abraham proprio sul sinistro del terzino rossonero. Penalty assegnato e trasformato da Giroud che spiazza l’ex Wolverampthon. Milan pimpante ed in palla, Roma sterile che al 17′ subisce il raddoppio dei padroni di casa: sanguinosa palla persa da Ibanez, che di fatta spalanca la strada a Giroud che, prima aggira Rui Patricio, poi coglie il palo a porta sguarnita, fortunato nell’occasione Messias che si ritrova la sfera tra i piedi, abile poi nel piazzare a giro il pallone che vale il 2-0. La Roma è tutta nelle avanzate poderose di Zaniolo, il Milan si rende minaccioso in più di un’occasione. Al 40′ autentico miracolo di Maignan sul mancino a giro del numero 22 giallorosso, palla che subisce una traiettoria velenosa complice la deviazione impercettibile di testa di Abraham. Trascorrono di fatto pochi secondi e la squadra di Mourinho trova il goal del 2-1 proprio con l’ex Chelsea, lesto nel trasformare in rete, da rapinatore d’area, un destro al volo del rientrante Pellegrini. Termina un primo tempo molto intenso, all’intervallo tra Milan e Roma è 2-1. Seconda frazione di gara che si apre con una traversa colta da Brahim Diaz, rimpallo vinto dal 10 spagnolo che esplode un destro dalla distanza, Milan a centimetri dal tris. Roma che non ci sta, ancora sugli scudi Maignan sulla rasoiata di Abraham intorno al 60′. Ex Lille che si esalta poco dopo anche su Pellegrini, poi sostiuito da Mou in luogo di Bryan Cristante. Pioli getta nella mischia Leao, Bakayoko ed Ibrahimovic, ed è proprio il portoghese che, grazie ad una sponda del colosso svedese nel cuore del centrocampo, lancia a tutta velocità Leao che, semina un paio di avversari e trafigge Rui Patricio. Conti rileva un positivissimo Florenzi (sfortunato con un incrocio dei pali su punzione), match che si conclude con le espulsioni di Karsdorp e Mancini ma soprattutto con l’errore dal dischetto di Zlatan Ibrahimovic.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui