Home Calcio Serie A, Sassuolo show al Mapei: Berardi e Raspadori abbattono Sarri, sorride...

Serie A, Sassuolo show al Mapei: Berardi e Raspadori abbattono Sarri, sorride Dionisi

75
0

Sassuolo-Lazio sarà Dionisi contro Sarri, Scamacca contro Ciro Immobile. Capitolini che hanno una sola missione, vincere per non perdere ulteriore terreno da Roma (impegnata domani in casa contro lo Spezia) Juventus e Fiorentina, in piena bagarre per l’Europa League. Dionisi che conferma in massa il tridente delle meraviglie Berardi-Scamacca-Raspadori. Ospiti in campo con il consueto 4-3-3, out Luis Alberto e Milinkovic Savic, al loro posto Akpa Akpro e Basic.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI SASSUOLO-LAZIO:

SASSUOLOConsigli;Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Traorè, Lopez, Frattesi; Berardi, Scamacca, Raspadori.

LAZIOStrakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Akpa Akpro, Cataldi, Basic; Pedro, Immobile, Zaccagni.

LA PARTITA

Alla prima imbucata la Lazio di Maurizio Sarri è in vantaggio: al 5’ la sblocca Mattia Zaccagni, bel lavoro di Hysaj sull’out di destro, sfera ceduta a Pedro che si incunea in area e serve un cioccolatino all’ex Verona che deve soltanto scartarlo. Sassuolo che non sta a guardare e al 12’ va vicinissimo al pari: uno due tra Rogerio e Raspadori, palla per Scamacca che da pivot, si gira e spara un rasoterra insidioso, Strakosha però risponde presente. Duello che prosegue al 25’, break di Frattesi nel cuore del centrocampo palla ceduta a Scamacca che calcia, ancora protagonista Strakosha che evita il pari grazie anche all’aiuto del palo. Partita bellissima al Mapei, continui i ribaltamenti di fronte, il tutto condito da ritmi elevatissimi. Sempre nel vivo del gioco Frattesi, ago della bilancia nel centrocampo neroverde per guizzi ed incursioni. All’intervallo Lazio in vantaggio, decide al momento la rete in apertura di Mattia Zaccagni. Seconda frazione che si apre con Felipe Anderson che prende il posto di Pedro tra le fila biancocelesti. Assedio Sassuolo, Lazio tutta rintanata nella sua metà campo. Al 63’ padroni di casa che pervengono al meritato pari: transizione di Raspadori, palla per Berardi che semina un paio di avversari e spara nel sette alla destra di Strakosha, siglando l’1-1, rete bellissima quella per il numero 25. Le fatiche di coppa si fanno sentire, Sassuolo dominante fisicamente che al 69’ trova il sorpasso: percussione per vie centrali di Berardi, si intromette di fatto Raspadori che calcia e piega le mani a Strakosha, sprofondo Lazio, 2-1 Sassuolo. All’ 87’ rilancio sbilenco di Consigli, palla intercettata da Basic che di fatto lancia Muriqi, spintonato da Ayhan che viene espulso dal direttore di gara. Sulla punizione seguente Basic spacca l’incrocio, Lazio vicinissima al pari. Termina 2-1 per il Sassuolo, nel segno del duo Berardi-Raspadori, tonfo per una Lazio che proprio non riesce ad ingranare.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui