Home Enogastronomia Il foodblogger INGORDO il 18 novembre esce con il suo libro “Fritti...

Il foodblogger INGORDO il 18 novembre esce con il suo libro “Fritti per le feste”

88
0

Il foodblogger INGORDO il 18 novembre esce con il suo libro “Fritti per le feste”, un viaggio nelle tappe e nei piatti della vita di Alessandro Tipaldi

Giovedì 18 novembre esce in tutte le librerie e piattaforme digitali “Fritti per le feste”, il primo libro di Alessandro Tipaldi, ovvero il foodblogger INGORDO, pubblicato da “Santelli Editore”.

La prima presentazione del libro si terrà, non a caso, proprio giovedì 18 novembre presso il ristorante “Putea” di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, uno di quei luoghi in cui INGORDO si è espresso al meglio negli ultimi anni, tirando fuori piatti e sensazioni incredibili.

Quello che sembra un semplice libro di ricette natalizie, però, nasconde ben altro. Dietro ogni piatto raccontato in ogni suo minimo particolare da INGORDO, in realtà si nasconde una tappa, un percorso, una pagina importante della vita di Alessandro Tipaldi.

Le ricette descritte nel libro, infatti, sono momenti di vita, ricordi precisi con sapori e odori ben definiti, tutti collegati ad un unico filo: il fritto.

Più che il foodblogger INGORDO è il farmacista Alessandro Tipaldi ad aprire le porte e il cuore sulla sua cucina più gustosa e scoppiettante, che trasuda olio, ricette di una vita e passione autentica.

Fritti per le feste è il volume da leggere e regalare per imbandire una tavola piena di piatti da gustare in compagnia, magari anche davanti a una bottiglia di vino e con un panettone o una colomba a centrotavola, per ritrovare quel calore che solo il buon cibo e una buona compagnia possono offrire.

Alessandro “INGORDO” Tipaldi nasce a Nocera Inferiore (Sa) nel 1991. Alla tenera età di 7 anni si avvicina per la prima volta ai fornelli guidato dalla madre e dall’adorata nonna Cristina. Da allora non ha più smesso. Un amore smisurato per la cucina che lo porta nel 2013 ad aprire il suo blog INGORDO, dove ancora oggi condivide ricette, esperienze e viaggi nel mondo del gusto. Alterna lezioni universitarie a lezioni di cucina con chef stellati e non.

Nel 2018 si laurea in farmacia ed inizia ad indossare quotidianamente il camice bianco nella farmacia di famiglia.

Schiettezza, onestà intellettuale, simpatia, allegria e tanta creatività sono gli ingredienti che hanno portato INGORDO a diventare un vero e proprio riferimento per i suoi oltre 70 mila followers, continuamente alla ricerca di ricette, spunti, consigli e ristoranti da provare.

Un percorso intenso ed articolato racchiuso nel suo primo libro “Fritti per le feste”.



Articolo precedenteConsulta Nazionale per l’agricoltura e turismo da Donna Luisella
Articolo successivoTORTA DAI SAPORI AUTUNNALI
Luciano Squitieri nasce nel 1988 a Sarno, cresce tra Striano, un piccolo paesino alle pendici del Vesuvio, e Santa Maria di Castellabate, piccolo borgo nel cuore del Cilento. Mentre studia per il diploma in Elettronica ed Automazione presso l’istituto superiore “ITIS E. Fermi” di Sarno, si avvicina al mondo della fotografia, lasciandosi ispirare dei grandi nomi della street photography. Conseguito il diploma nel 2009, Luciano decide che la fotografia sarà il suo pane quotidiano. Seguendo le orme di suo fratello Gianni, imbraccia la fotocamera e lavora duro per imparare tutti i trucchi del mestiere. Nel 2015, dopo tre anni di impegno e dedizione, gli viene consegnato il tesserino ufficiale dell’Ordine dei Giornalisti, realizzando il suo sogno di essere un giornalista pubblicista. Questo il punto di svolta della carriera di Luciano che lo porta da Made in Sud, noto programma comico di Rai 2, fino al Festival di Sanremo dove conosce personaggi illustri del mondo dello spettacolo. Nel 2016 fonda la testata giornalistica Resportage, della quale è direttore e fotoreporter. L’animo gentile e la disponibilità estrema fanno di Luciano la persona giusta alla quale affidarsi per immortalare i momenti più importanti. Per Luciano la fotografia non è solo una professione ma uno stile di vita. “Dalla prima fotografia all’ultima, ogni volta provo sempre la stessa emozione quando scatto”. Luciano Squitieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui