Home Attualità NUCERIA GLADIATOR: DA ROMA AL PARCO ARCHEOLOGICO

NUCERIA GLADIATOR: DA ROMA AL PARCO ARCHEOLOGICO

538
0

Nuceria Alfaterna rivive le antiche glorie con NUCERIA GLADIATOR.

Nocera splende di lustro e storia grazie al progetto “Nuceria Gladiator”,soprannominata la piccola Roma, data la magnificenza di Nocera per l’ottima posizione geografica che favoriva il commercio, per l’operatio nocerina, ed infine per il mercato boario e non solo. NOCERA vive due giorni all’insegna del vanto.

Spade, scudi, calzari, armature, elmi, effigi: un weekend di storia, sulle orme dell’antica Roma

Dalle 18 in poi di sabato 24 e domenica 25 luglio, nella cornice naturale del Parco Archeologico di Nocera Superiore (la “piccola Roma” come fu soprannominata), va in scena la due-giorni Nuceria Gladiator: una mostra rievocativa en plein air che ripercorre quel filo rosso della storia attraverso la vita, il cibo e la cultura dell’antica Nuceria Alfaterna.

L’ingresso al Parco è gratuito e le visite si svolgeranno nel rispetto di tutte le norme di prevenzione anti-Covid19 in vigore.

L’evento – promosso dall’assessorato all’Archeologia ed organizzato in collaborazione con le associazioni del territorio (Gan; Combeca; Il Santuario; Riscopriamo Nuceria; Il Vermiglio; Eccomi Qua; Scuole di ballo Officina delle Arti) – riprende ed articola in maniera ancora più evocativa la scenografia di “Rinasci Cultura”, l’iniziativa celebrata lo scorso 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica.

«Stiamo lavorando in stretta sinergia con la Soprintendenza e con le associazioni del territorio per dare al nostro patrimonio archeologico il respiro che merita – sottolinea il sindaco Giovanni Maria Cuofano – abbiamo una programmazione in corso di definizione anche su settembre con la quale contiamo di estendere la visitabilità dei siti archeologici presenti a Nocera Superiore e siamo in contatto con il Ministero della Cultura che, con il Decreto 179 del 26 aprile scorso, ha finanziato i lavori nell’area archeologica del Teatro ellenistico romano per 200 mila euro».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui