Home Calcio Serie D, pari cardiopalmo nel finale tra Dattilo e Polisportiva Santa Maria

Serie D, pari cardiopalmo nel finale tra Dattilo e Polisportiva Santa Maria

203
0

Campionato agli sgoccioli e punti pesanti in palio soprattutto in ottica salvezza. Dattilo e Polisportiva Santa Maria scendono in campo per provare ad allontanarsi ancor di più dalle zone pericolose della classifica. I padroni di casa sono reduci da tre sconfitte consecutive, i cilentani, invece, vengono dall’importante successo casalingo ottenuto contro il San Luca. Primo tempo molto intenso, tattico, maschio, caratterizzato da un sostanziale equilibrio tra le parti. Le uniche due occasioni concrete sono state materializzate dal Dattilo: al 34’ destro a incrociare di Lupo chi accarezza l’incrocio dei pali, mentre al 43’ punizione allo specialista Sekkoum che bacia la parte alta della traversa. Polverino immobile, poteva farci ben poco se quella palla sarebbe entrata. Nel finale di primo tempo, ingenuità di De Gregorio che si fa espellere per somma di ammonizioni: era fuori dal rettangolo di gioco in attesa dell’ok dell’arbitro, ma il difensore giallorosso entra senza essere autorizzato e viene espulso. Una prima frazione di gioco che, sostanzialmente, rispecchia l’andamento del match.

Il secondo tempo inizia e prosegue sugli stessi ritmi del primo, ma la Polisportiva Santa Maria paga l’inferiorità numerica rendendo la costruzione del Dattilo decisamente più semplice e fluida. Al 4’ siciliani vicini al gol con Manfrè che ha tentato lo scalino su Polverino. Bravo il portiere cilentano in uscita. Al 23’ primo squillo dei giallorossi con l’incornata di Maggio, ma è davvero eccellente il colpo di reni di Giappone che smanaccia la palla evitando il peggio. Partita spigolosa, con il Dattilo che resta sempre col pallone tra i piedi senza, però impensierire più di tanto un’organizzata retroguardia avversaria. Quando tutto sembrava indirizzato verso lo 0-0 finale, ecco gli squilli inaspettati: Al 90’ calcio di rigore per i siciliani per una trattenuta di Campanella su Manfrè.  Dal dischetto va Bonfiglio che mette la palla sotto la traversa per il gol del vantaggio. Non è ancora finita, perché dal nulla, da un passaggio di Simonetti arrivata la zampata di Maggio che coglie di sorpresa la retroguardia in maglia verde e buca la difesa col suo sinistro potente e preciso. E’ 1-1 al termine di una partita che si è accesa solamente nei minuti finali. Un punto a testa che soddisfa entrambe per quanto riguarda la corsa salvezza.

Dattilo (4-3-3): Giappone; Benivegna (12’ st Pace), Nigro, Pagliarulo, Galfano; Sekkoum (29’ st Di Giuseppe), Lupo (40’ st Calafiore), Di Giorgio (24’ st Cicala); Terranova (30’ st Iraci), Manfrè, Bonfiglio. A disp.: Grimaudo, Fragapane, Pirrello, Canino. All. Chianetta

Polisporitiva Santa Maria (3-5-2): Polverino; Chiariello, Campanella, De Gregorio; Bozzaotre (18’ st Foufoue), Coulibaly (18’ st Capozzoli), Citro (43’ st Della Torre), Maio, Konios; Maggio, Tandara (2’ st Simonetti). A disp.: Grieco, Romanelli, Dentice, Romano V., Romano G. All. Esposito

Arbitro: Frasynyak Maksym di Gallarate (Brunetti-De Tommaso)

Note: Gara a porte chiuse, campo sintetico, cielo sereno e con vento moderato

Marcatori: 90’ Bonfiglio ( R ), 95’ Maggio

Ammoniti: 25’ Di Giorgio, 41’ De Gregorio, 37’ st Pagliarulo

Espulsi: 45’ De Gregorio

Recupero: 2’ pt, 6’ st


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui