Home Foto L’amore fa impastare il mondo:Pasquetta con Andrea Favi

L’amore fa impastare il mondo:Pasquetta con Andrea Favi

355
0

Pasquetta é il giorno dopo Pasqua, sinonimo di scampagnata per eccellenza, giorno di grigliate e torte salate, non manca mai il tortano ed il casatiello.

Il lunedì dell’Angelo(detto anche lunedì di Pasqua, comunemente Pasquetta, e nel calendario liturgico cattolico, lunedì dell’Ottava di Pasqua).

Poi c’é un romano sglutinato per amore che ha reso speciale la sua Pasquetta con il tortano napoletano…presento ai lettori di Resportage Andrea Favi.

L’ amore é il motore che fa impastare il mondo, Andrea Favi, é un testimone diretto. La sua passione lo porta a sperimentare costantemente nuovi impasti senza glutine, sglutinando tutto ciò che la sua metà desidera assaggiare…

Quando si dice… La fortuna di avere un uomo come chef

“Ciao a tutti,
sglutinati e non, con molto piacere mi presento, mi chiamo Andrea Favi, ho 43 anni e da 20 anni convivo con la mia compagna di sempre, compagna perché per scelta non ci siamo voluti sposare, con due splendidi figli e con un amore incommensurabile per la cucina che, altrettanto per amore, un giorno mi ha “catapultato” in quella gluten free, perché per amore?
Ora ve lo racconto:
Lavoro come rappresentante commerciale per una multinazionale da oltre 20 anni che opera nel settore dell’ edilizia ma l’ amore per la cucina mi è stata trasmessa dai miei, mio padre è uno chef ormai in pensione e mia mamma era una cuoca e nel loro percorso di vita professionale, e non solo, hanno gestito 3 ristoranti tra Fiumicino, Ostia e Viterbo.
Quindi, da quando sono nato fino ai 16 anni circa, ho sempre vissuto nell’ ambiente della ristorazione, praticamente era la mia vera casa… ci mangiavo a pranzo e a cena, ci studiavo, ci giocavo e ci lavoravo, sì perché anche se sei un bambino, trattandosi di una ristorazione a livello familiare, vieni comunque coinvolto, e a me però non dispiaceva affatto… anzi! E volutamente aiutavo sempre in cucina e se pur il mio compito, essendo troppo piccolo, era solo quello di lavare piatti e stoviglie, pulire il pesce o girare il cibo in cottura sulla piastra, era per me molto più piacevole e appagante che stare in sala, soprattutto perché potevo stare più tempo a contatto con mio padre e vederlo cucinare mi affascinava tantissimo… era per me come un “eroe”, specialmente quando i clienti gli facevano i complimenti ed io mi sentivo orgoglioso di lui.
Poi, volente o nolente, per diverse vicissitudini familiari sono stato costretto a intraprendere una professione completamente diversa che, “fortunatamente”, non mi ha minimamente distolto nell’ amore per la cucina.
Detto questo, sono stato “catapultato” nel gluten free per amore, sì per puro amore, in quanto circa 5 anni fa, dopo i classici esami specifici, la mia compagna è risultata essere celiaca, non ho volutamente utilizzato la parola ”diagnosticata” celiaca perché, se pur tecnicamente corretta, la trovo pesante e discriminatoria… ma questo è un mio pensiero, e a tal proposito faccio mia una bellissima frase che ho trovato scritta in uno shop s.g.: “La minoranza non è una debolezza, la maggioranza non è una qualità”.
Concludo, seppur mi sto impegnando sperimentando piatti e prodotti gluten free per amore, lo faccio anche per necessità in quanto ho constatato, per esperienza diretta, che l’ offerta da parte della ristorazione in generale di un menù per celiaci è ancora molto bassa e soprattutto con una imbarazzante scarsa conoscenza dell’ argomento per chi opera in questo settore… credono che avere un pacco di pasta senza glutine sia sufficiente!?!?!
Quindi, per una cucina fatta in casa e se siete curiosi, nel mio profilo instagram trovate i miei piatti, come queste due ricette che ora Vi propongo:
Cappelleti fatti a mano con brodo di cappone, come da tradizione natalizia Romagnola e, dal momento che siamo in clima Pasquale, pizza di Pasqua al formaggio tipico della tradizione romana”.

#ticonsiglioglutenfree é il nuovo l’hastag di Andrea

Consigli, suggerimenti sui prodotti senza glutine che assaggia, testa e propone… Per i consigli sugli acquisti segui Andrea..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui