Home Foto La Frolla ad olio senza glutine di Nicola

La Frolla ad olio senza glutine di Nicola

512
0

Resportage scopre il volto di Nicola, buongustaio, un uomo a fornelli con la passione per la cucina specializzato in glutenfree.

Quanto sono affascinanti gli uomini in grembiule?

Resportage per la rubrica amovivereglutenfree incontra virtualmente Nicola Bottone.

Nicola un papà che ama impastare con la complicità dei suoi bambini

Nicola Bottone


“Mi chiamo Nicola ed ho 37 anni… Ed ho scoperto di essere celiaco da 2 anni. Una scoperta che mi ha letteralmente cambiato la vita. Ho sempre avuto la passione per il cibo, la ricerca del cibo, delle piccole realtà agricole e girando in lungo e largo l’Italia, ho conosciuto splendide piccole realta. Erano anni che avevo problemi di salute che mi trascinava come un peso… Fino a quando.. Non ho trovato il filo della matassa… E li è cambiato tutto… Ho aperto il mio profilo instagram per condividere le ricette e conoscenze che acquisivo fra corsi letture e video,confrontandomi con altre persone…poi la celiachia e li per li il buio… Essendo campano amo pizza, pasta e tanto altro… Psicologicamente mi ha letteralmente abbattuto, pensavo che non potevo assaporare tante cose che amo e amavo, profumi… Sopratutto in giro per l’Italia… Poi ho iniziato a conoscere persone celiache e ho riscontrato difficoltà comuni, quelle di preparare frolle o piatti semplici ma di ottimo sapore e belli da vedere.. Allora mi sono detto… Perché un celiaco non deve mangiare bene o addirittura gourmet a casa? Ho iniziato a sperimentare piatti, maneggiare nuove farine e alla fine ho capito che la celiachia non è un limita, ma un’opportunità… Opportunità di aiutare, persone in difficoltà con i bimbi, di conoscerle, di sentirti una famiglia. Metto amore in ogni cosa che faccio come se la preparassi per tutti loro, a mio sostegno ci sono due piccoli bimbi che mi aiutano nelle preparazioni con tanto divertimento. Cerco di lavorare sempre con i piccoli, per lasciare una mia importa dentro loro… Tanti amici dei bimbi arrivano a casa e vanno via con il sorriso di aver imparato a fare un biscotto o visto come si fa un risotto semplice, un plumcake o tanto altro da rifare a casa… E sono sicuro che mentre lo faranno mi penseranno… E non c’è gioia più bella.
Adesso arriva pasqua… Essendo campano non posso che legarla alla pastiera. Quando ero piccolo tutti i giovedì santo le preparavo con mio nonno e non si potevano toccare fino alla resurrezione… Ricordo quegli attimi lenti e in silenzio, mentre vedevo nonno che mi spiegava e faceva riempiere le frolle con l’impasto di grano e ricotta… Oggi la mia pastiera è solo leggermente diversa, invece del grano uso il grano saraceno e la frolla è fatta all’olio, senza lattosio e glutine naturalmente, ma I gesti e profumi, sono sempre quelli”.

Frolla all’olio

Ingredienti

200 gr. di farina di riso
300 gr. di fecola di patate
100 gr di amido di mais (o maizena)
2 uovo
200 gr. di zucchero semolato
120 gr. di olio di semi
16 gr. di lievito per dolci

In alternativa alle farine e amidi… Stessa quantità di mix per frolla.

Prendire una ciotola capace e ci versare dentro la farina di riso, la fecola di patate e l’amido di mais, misceliamo bene le farine e le lasciamole in attesa.
In un’altra ciotola rompere l’uovo, aggiungere lo zucchero e mescolare per bene il tutto.
Dopodiché unire l’olio di semi, mescolare ancora e, un po’ alla volta, iniziare ad aggiungere anche il nostro mix di farine precedentemente preparato.
Proseguire a lavorare l’ impasto dentro la ciotola finché non avrà assunto la consistenza di un panetto liscio e oomogeneo

Ripieno della frolla

700 gr. Di ricotta di pecora
400 gr. di grano saraceno cotto
400 gr. di zucchero
1 limone edibile
100 gr. di latte
30 gr. di burro
5 uova intere + 2 tuorli
una bacca di vaniglia
un cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
pizzico di cannella

Preparazione:

Versate in una casseruola il grano saraceno cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone edibile; lasciate cuocere per 10 minuti mescolando spesso finchè diventi crema.
Frullate a parte la ricotta setacciata, lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli, le bacche di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d’arancio, e un pizzico di cannella
Lavorare il tutto fino a rendere l’impasto liscio. Amalgamare il tutto con il grano saraceno che intanto si sarà freddato.
Prendete la pasta frolla e distendete l’impasto allo spessore di circa 1/2 cm con il mattarello e rivestite la teglia (c.a. 30 cm. di diametro) precedentemente imburrata, ritagliate la parte eccedente, ristendetela e ricavatene delle strisce.
Versate il composto di ricotta nella teglia, livellatelo, ripiegate verso l’interno i bordi della pasta e decorate con strisce formando una grata che pennellerete con un tuorlo sbattuto.
Infornate a 180 gradi per un’ora e mezzo finch’è la pastiera non avrà preso un colore ambrato; lasciate raffreddare. Lasciatela riposare una sera per far amalgamare tutto i sapori.

Per tutte le ricette instagram di Nicola @ilbottonesenzaglutine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui