Home Arte Il VII centenario dalla morte del Sommo Poeta e il Dantedì

Il VII centenario dalla morte del Sommo Poeta e il Dantedì

86
0

Il 25 marzo sarà il Dantedì, ovvero la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri. Perché proprio questo giorno? Gli studiosi ritengono che sia la data di inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia. 

 Per il VII centenario dalla morte del Sommo Poeta, considerato il padre della lingua italiana, la città di Ravenna ha promosso numerose iniziative. Esse saranno dedicate principalmente agli studenti, ma saranno fruibili da chiunque. Dal 22 marzo al 24 marzo, in preparazione della tanto attesa giornata, ci saranno laboratori e formazione per le scuole italiane in streaming direttamente dalla città, un progetto importante a cura del Ministero dell’Istruzione.

Ma ovviamente la giornata più ricca di eventi sarà il 25 marzo, con numerose dirette streaming dalla pagina facebook RavennaperDante e dal sito ufficiale vivadante.it. “Avremmo voluto celebrare questa giornata per le strade e le piazze della nostra città. Le condizioni in cui viviamo ci hanno portato a trasferire sulla rete il nostro lavoro e comunque questo ci ha restituito la ricchezza di tantissimi progetti […]” hanno dichiarato il sindaco Michele de Pascale e l’assessora alla Cultura Elsa Signorino.

Si inizierà alle 9.30 in diretta dalla Tomba di Dante, con l’introduzione del sindaco di Ravenna Michele de Pascale, il quale inoltre rabboccherà l’olio che arde nella lampada perenne, una pratica quotidiana che permette di tenere sempre accesa la lampada donata per onorare il poeta. Seguirà poi la lettura del canto I dell’Inferno da parte di Mara Dirani, la custode di questo sacro luogo

Zona Dantesca, foto di Marco Parollo
In copertina: Tomba di Dante in notturna, foto di Marco Parollo

Alle ore 10.30, dalla Sala Dantesca della Biblioteca Classense, ci sarà la presentazione del film “Dante, per nostra fortuna” di e con Massimiliano Finazzer Flory, assieme alla visione in anteprima assoluta del cortometraggio. Esso attraversa in ventisette minuti ventuno canti della Divina Commedia, grazie alla lettura del protagonista, un bambino sognatore. Si affiancheranno gli interventi del sindaco Michele de Pascale, l’assessora alla Cultura Elsa Signorino e la presidente dell’Istituzione Biblioteca Classense Patrizia Ravagli. A seguire ci sarà la presentazione di video e progetti multimediali creati da studenti e studentesse delle scuole della Provincia di Ravenna.

Alle ore 17.00 si svolgerà l’appuntamento quotidiano con “L’ora che volge il Disio – Lettura perpetua della Commedia” presso la tomba di Dante. Ci sarà la lettura del canto XXV del Paradiso da parte di Massimo Finazzer Flory, a cui seguiranno il video “Cantare Dante a Scuola” e l’intervento “Dante il mi’ babbo. Come leggere Dante ai ragazzi”.

A concludere la giornata, in diretta da Ravenna, Faenza e Firenze, alle ore 21.30 si terrà l’evento “Suona Dante”, condotto dal cantautore Lorenzo Baglioni, con gli artisti selezionati dal Contest Musicisti under 35 per Il Treno di Dante. 

Sul sito vivadante.it saranno inoltre caricati ulteriori contributi speciali in occasione della giornata.

Il 25 marzo sarà dunque una giornata all’insegna della cultura, della tradizione e della letteratura… una giornata da non perdere!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui