Home Calcio Turno infrasettimanale: le probabili formazioni, le novità, le ultime dai campi. Tutto...

Turno infrasettimanale: le probabili formazioni, le novità, le ultime dai campi. Tutto pronto per la 25^ di A

58
0

Martedì 2 Marzo 2021.

Si apre nel pomeriggio la 25^ giornata di Serie A, che dovrebbe, ma il condizionale è d’obbligo, vedere di scena allo Stadio Olimpico (ore 18,30), Lazio e Torino. Simone Inzaghi contro Davide Nicola, in palio punti pesanti, sia per i biancocelesti, pronti a riscattarsi dopo il tonfo di Bologna, sia per i granata, desiderosi di mettere fieno in cascina per allontanarsi dalle sabbie mobili della classifica. Perplessità e dubbi sono relativi alla disputa del match, alla luce della delicata situazione che stanno vivendo Belotti e compagni, circa i numerosi contagi da Coronavirus. Situazione in fieri, in giornata si attendono sviluppi e le prime ufficialità, ma concreta è l’ipotesi rinvio.

PROBABILI FORMAZIONI: LAZIO-TORINO

LAZIO(3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi, Marusic, Milinkovic Savic, L.Leiva, L.Alberto, Lulic, Caicedo, Immobile. ALL. Inzaghi

TORINO(3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Rodriguez, Vojvoda, Rincon, Mandragora, Lukic, Ansaldi, Verdi, Zaza. ALL. Nicola

Alle 20,45 all’Allianz Stadium si affronteranno Juventus e Spezia. Partita dai mille risvolti, non affatto scontata, intrigante. Due filosofie a confronto: da un lato il pragmatismo di Andrea Pirlo, dall’altro il fraseggio, l’organizzazione ed il bel gioco, attuato dal tecnico rivelazione di questa stagione sportiva, Vincenzo Italiano, che ha dimostrato di saper e poter mettere in grave difficoltà le big del nostro campionato. Juventus che ha un must, quello di conquistare i tre punti per alimentare il sogno scudetto e non perdere altro terreno dall’Inter capolista. Bianconeri che dovranno fare ancora a meno di Dybala, Chiellini e Bonucci su tutti. Convocato Alvaro Morata, che partirà però dalla panchina. Spezia che viene dal 2-2 casalingo contro il Parma: Italiano dovrebbe puntare sulla velocità e sulla verve di Gyasi e Farias. Ballottaggio N’Zola/Galabinov nel ruolo di punta centrale.

PROBABILI FORMAZIONI: JUVENTUS-SPEZIA

JUVENTUS(3-4-1-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Demiral, Chiesa, McKennie, Rabiot, Bernardeschi, Ramsey, Kulusevski, Ronaldo. ALL. Pirlo

SPEZIA(4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni, Maggiore, Ricci, Estevez, Gyasi, N’Zola, Farias. ALL. Italiano

Match ricco di spunti tecnico/tattici sarà quello che domani (mercoledì 3 Marzo alle ore 18,30), vedrà di fronte Sassuolo e Napoli. Neroverdi di De Zerbi che attualmente occupano l’ottava posizione in classifica, a pari merito con il Verona di Ivan Juric. Fari puntati sull’allenatore bresciano, tra i papabili candidati per il post Gattuso, proprio per la panchina partenopea, chiaramente per la prossima stagione. Napoli che dovrà fare a meno di Koulibaly, squalificato. Ancora ai box Lozano, Osimhen e Petagna. Attacco affidato a Mertens, confermatissimi Politano, Zielinski ed Insigne alle sue spalle.

PROBABILI FORMAZIONI: SASSUOLO-NAPOLI

SASSUOLO(4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio, Obiang, Locatelli, Berardi, M.Lopez, Djuricic, Caputo. ALL. De Zerbi

NAPOLI(4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui, Fabian Ruiz, Bakayoko, Politano, Zielinski, Insigne, Mertens.        ALL. Gattuso

La Dea per continuare a stupire, il Crotone per tentare il miracolo salvezza. Pitagorici affidati in settimana a Serse Cosmi, scelto dal patròn Vrenna per centrare un traguardo che al momento pare complesso. Ma si sa, nel calcio nulla è impossbile. Difficilissimo, questo sì, sarà l’esordio che attenderà il tecnico perugino, a Bergamo, contro la super Atalanta di Gasperini. Tanti i ballottaggi in casa orobica, curiosità per conoscere le idee e i dettami tattici del nuovo allenatore del Crotone, che dovrebbe ripartire dal 4-3-3. Out l’infortunato Vulic, spazio alla rapidità e all’imprevedibilità di Messias ed Ounas.

PROABILI FORMAZIONI: ATALANTA-CROTONE

ATALANTA(3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti, Maehle, Pessina, Freuler, Gosens, Pasalic, Malinovskyi, Muriel. ALL. Gasperini

CROTONE(4-3-3): Cordaz; Rispoli, Magallan, Golemic, Reca, Pereira, Petriccione, Zanellato, Ounas, Di Carmine, Messias. ALL. Cosmi

Il Benevento per rialzarsi dopo la debacle al San Paolo, l’Hellas per continuare a mietere vittime. Al Ciro Vigorito (mercoledì 3 marzo ore 20,45), sarà Pippo Inzaghi contro Ivan Juric. I giallorossi per confermarsi e preservare il vantaggio sulle inseguitrici, i gialloblù per alzare ulteriormente l’asticella e tentare di infastidire Lazio, Roma e Napoli. Sarà Lapadula contro Lasagna, ma occhio alla sorpresa Gaich. Doppia “V” in mezzo al campo, da un lato Nicolas Viola, dall’altro Miguel Veloso. Capitani nonchè perni imprescindibili delle due compagini. Tra le fila dei sanniti tornano dal 1′ Glik e Letizia. Soliti dubbi invece per Juric che concernono il trio difensivo. Due posti per tre maglie sugli esterni: a giocarsele saranno Faraoni, Lazovic e Dimarco.

PROBABILI FORMAZIONI: BENEVENTO-HELLAS VERONA

BENEVENTO(4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Letizia, Hetemaj, Viola, Ionita, Insigne, Caprari, Lapadula. ALL. Inzaghi

VERONA(3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Magnani, Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic, Barak, Zaccagni, Lasagna. ALL. Juric

Alla Sardegna Arena si sfideranno Cagliari e Bologna. Semplici pare intenzionato a riproporre il 3-5-2, con Nandez e Asamoah sulle fasce, attacco affidato al fattore “P”, Joao Pedro-Pavoletti. Al centro della retroguardia fiducia massima in Godin e Rugani. I rossoblù di Mihajlovic invece, forti del successo sulla Lazio di Simone Inzaghi per 2-0 grazie alle reti di Mbaye e Sansone, vogliono cavalcare l’onda (nelle ultime quattro partite, 2 vittorie e 2 pareggi). Squalificato Danilo, dovrebbe fare il suo esordio Antov. Ancora ai box Tomiyasu e Hickey, spazio al positivo Mbaye. Barrow unica punta, supportato da Orsolini, Soriano e Sansone.

PROBABILI FORMAZIONI: CAGLIARI-BOLOGNA

CAGLIARI(3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani, Nandez, Duncan, Marin, Nainggolan, Asamoah, Joao Pedro, Pavoletti. ALL. Semplici

BOLOGNA(4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Antov, Soumaro, Mbaye, Dominguez, Svanberg, Orsolini, Soriano, Sansone, Barrow. ALL. Mihajlovic

Fiorentina-Roma. Duello affascinante ma tra due squadre deluse. Viola che vengono dalla disfatta di Udine, giallorossi sconfitti in casa da un Milan rinfrancato. Urgono i tre punti per entrambe le compagini. Prandelli dovrà fare a meno degli acciaccati Bonaventura e Kouamè. Confermato il tandem Ribery-Vlahovic, mix di esperienza, classe ed estro. Tocca soprattutto a loro infrangere questa sterilità dell’attacco viola: sono appena 25 infatti i goal messi a segno, dopo 24 giornate di Serie A. Malcuit dovrebbe vincere il ballottaggio con Caceres e Venuti. Chiamato ad uno step in più è sicuramente Gaetano Castrovilli, imprescindibile quanto tremendamente incostante. In casa Roma si svuota l’infermeria: recuperati Kumbulla e Smalling, entrambi convocati ma tra i due, maggiori sono le chance dell’albanese di partire dal 1′. A centrocampo turno di riposo per Villar, spazio a Diawara. Pedro al fianco di Mkhitaryan, alle spalle di Borja Mayoral.

PROBABILI FORMAZIONI: FIORENTINA-ROMA

FIORENTINA(3-5-2): Dragowski; Pezzella, M.Quarta, Milenkovic, Malcuit, Amrabat, Pulgar, Castrovilli, Biraghi, Ribery, Vlahovic. ALL. Prandelli

ROMA(3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Kumbulla, Karsdorp, Diawara, Veretout, Spinazzola, Pedro, Mkhitaryan, B.Mayoral. ALL. Fonsèca

Shomurodov-Destro vs Keita-Quagliarella. Una sola parola? Derby della Lanterna. A Marassi sarà Genoa-Sampdoria, ma soprattutto sarà Ballardini contro Ranieri. Due vecchi volponi, due condottieri, al timone della Genoa pallonara. Organizzazione, sapienza tattica, gruppo, questi i fattori principali su cui hanno lavorato i due mister. Estremamente efficace la cura del sergente Ballardini, garanzia l’operato di Sir Claudio. 3-5-2 contro 4-4-2, Zappacosta contro Candreva, Perin contro Audero. Chi la spunterà?

PROBABILI FORMAZIONI: GENOA-SAMPDORIA

GENOA(3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito, Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman, Czyborra, Shomurodov, Destro. ALL. Ballardini

SAMPDORIA(4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello, Candreva, Ekdal, Ad.Silva, Jankto, Keita, Quagliarella. ALL. Ranieri

Match ostico per il Milan di Stefano Pioli, a San Siro, contro l’Udinese di Gotti. Con Ibrahimovic a Sanremo e out per infortunio, i rossoneri non dovranno fallire l’appuntamento, in vista peraltro della temibile ed ardua trasferta di Verona, domenica 7 marzo ore 15,00, al Bentegodi. Pioli fa la conta degli infortunati: oltre allo svedese, out anche Mandzukic, Bennacer, Calhanoglu. Non al top Rebic e Brahim Diaz ma stringeranno i denti. Chiavi dell’attacco nelle mani, anzi nei piedi di Rafael Leao. Tomori in netto vantaggio su Kjaer, al quale potrebbe essere concesso un turno di riposo. Fascia nuovamente al braccio di Alessio Romagnoli. Fari puntati su Musso e De Paul, i talenti più cristallini tra le fila dei friuliani. Ristabilito e recuperato anche il “tucu” Pereyra che agirà alle spalle di Llorente. Confermato il pacchetto arretrato con Becao, Samir e Nuytinck.

PROBABILI FORMAZIONI: MILAN-UDINESE

MILAN(4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, T.Hernandèz, Tonali, Kessié, Saelemaekers, B.Diaz, Rebic, Leao. ALL. Pioli

UDINESE(3-5-1-1): Musso; Becao, Nuytinck, Samir, Larsen, De Paul, Arslan, Walace, Zeegelaar, Pereyra, Llorente. ALL. Gotti

Posticipo della 25^ giornata di Serie A, sarà Parma-Inter. Emiliani alla disperata ricerca di punti salvezza, nerazzurri desiderosi di blindare il primo posto, in un turno sulla carta agevole per Lukaku e compagni. Parma ridotto all’osso nel settore offensivo: non disponibili infatti Inglese, Cornelius, Zirkzee e Gervinho. D’Aversa dovrebbe puntare sul tridente Brunetta, Mihaila, Karamoh. Sponda Inter, Antonio Conte non pare intenzionato a fare turnover. Eriksen in leggero vantaggio su Vidal per una maglia nel cuore del centrocampo. Perisic dovrebbe spuntarla ancora su Ashley Young, con Lautaro Martinèz favorito sul cileno Alexis Sanchez. Spera nella convocazione Stefano Sensi. Torna dal 1′ Hakimi, squalificato nell’ ultima di campionato ma sostituito degnamente da un Darmian in gran spolvero.

PROBABILI FORMAZIONI: PARMA-INTER

PARMA(4-3-1-2): Sepe; Iacoponi, Osorio, Gagliolo, Pezzella, Kucka, Hernani, Kurtic, Brunetta, Mihaila, Karamoh. ALL. D’Aversa

INTER(3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni, Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic, Lautaro Martinez, Lukaku. ALL. Conte

Fonte Foto: FanPage








LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui