Home Cronaca Terremoto nei Campi Flegrei, 2 scosse in pochi minuti tra Pozzuoli e...

Terremoto nei Campi Flegrei, 2 scosse in pochi minuti tra Pozzuoli e Napoli

88
0

Due scosse di terremoto sono state registrate nella zona dei Campi Flegrei nella mattinata di oggi, 2 gennaio. Sono state avvertite dalla popolazione tra Pozzuoli e il quartiere napoletano di Bagnoli. La più forte alle 10:18, di magnitudo 1.7 Richter. La precedente era stata di magnitudo 1. Entrambe avvenute a una profondità stimata di 1 km. Due lievi scosse di terremoto sono state avvertite nella mattinata di oggi, 2 gennaio, nella zona della Solfatara, tra il territorio del comune di Pozzuoli e il limitrofo quartiere napoletano di Bagnoli. La prima c’è stata alle 10 e 8 secondi, come registrato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Si è trattato di una scossa molto lieve, di magnitudo 1, nonostante ciò è stata chiaramente avvertita in quanto molto superficiale: è avvenuta ad appena 1 km di profondità. La seconda, poco meno di 15 minuti dopo: è stata registrata alle 10:18:10, alla stessa profondità stimata ma con magnitudo 1.7. Per entrambe l’epicentro è stato localizzato nella zona di Agnano-Pisciarelli.

Si tratterebbe di fenomeni legati al bradisismo, che da sempre caratterizza tutta l’area dei Campi Flegrei. Nelle ultime settimane sono state avvertite numerose scosse, tutte di magnitudo bassa ma molto superficiali e per questo avvertite chiaramente dalla popolazione; in quasi tutti i casi il movimento della terra è stato anticipato da un boato. Il terremoto più forte c’era stato il 28 dicembre, alle 9:09: una scossa di magnitudo 2.6 a una profondità di 2 chilometri, con lo stesso epicentro delle due di oggi. Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, aveva comunicato alla cittadinanza il divieto di avvicinarsi all’area Pisciarelli, al limite tra Pozzuoli e Agnano, per il pericolo di emissioni di fango bollente come conseguenza.

Il 22 dicembre era stato diffuso il bollettino dell’INGV: nella settimana tra il 14 e il 20 dicembre nella zona dei Campi Flegrei sono state registrate 96 scosse e c’è stato un aumento del sollevamento da settembre (da 6mm a 10mm al mese) ma, spiegano gli esperti “non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine”.

Fonte: Fanpage.It 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui