Home Attualità Tragedia sfiorata a Sarno, attimi infiniti di paura tra i concittadini

Tragedia sfiorata a Sarno, attimi infiniti di paura tra i concittadini

594
0

Ripercorrere le ultime 24 ore vissute dai sarnesi significa rivivere un vecchio film horror finito nel dimenticatoio, uno tra quelli che non ti è mai piaciuto e che non vorresti mai più rivedere. Simboli di natura che rotolano da una parte all’altra, vetri in mille pezzi da raccogliere sul suolo, un parapetto che cede all’improvviso nell’ansia totale.

Un turbinio di emozioni e sentimenti ha caratterizzato il 21 Novembre 2020 dei sarnesi: pronti ad iniziare una tranquilla giornata di lavoro, nella frenesia causata dalla pandemia attuale, hanno scoperto di essere letteralmente sotto attacco.

Centro storico e periferie, senza che nessuno possa scappare dal pericolo imminente: arriva l’ordine del Sindaco, il divieto a non uscire dalle proprie abitazioni. Un leitmotiv che ci riporta all’incendio di settembre, quando via Bracigliano venne invasa dalle fiamme, divampate poi a macchia d’olio creando apprensione tra gli abitanti delle zone coinvolte in primis.

Sarà difficile ricordare in positivo queste mesi infausti, in cui la nostra Sarno sembra non riuscire a trovare pace. La nostra città prova a rialzarsi con tutte le sue forze, ma quando tutto sembra esser ritornato al suo posto, riemerge tra le tenebre il richiamo alle ostilità.

Con la speranza che questo, un giorno, possa essere solo un brutto ricordo. Per unirci ancora di più e legare lo spirito di solidarietà necessario a compattarsi dinanzi a queste ripetute avversità.

Sarno combatte e noi, con lei, faremo lo stesso.

Un sentito abbraccio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui