Home Attualità Striano, “mancano i vaccini antinfluenzali, un sistema che non funziona”

Striano, “mancano i vaccini antinfluenzali, un sistema che non funziona”

564
0

Le proteste dei medici di base : carenza di dosi di vaccino antinfluenzale. “Distribuiti con il contagocce» sottolineano”.

«E’ solo l’ultimo aspetto di un sistema che sta dimostrando di non funzionare,
commenta il medico di base. La carenza di vaccini è sotto gli occhi di tutti e un fatto grave di per sé lo diventa ancora di più oggi, quando siamo ritornati in piena emergenza-Covid».

Anche a Striano, nella città metropolitana di Napoli in Campania , infatti i medici di base lamentano difficoltà nel reperire i vaccini, come in altre zone d’Italia, «ma non è stato fatto nulla da parte di chi ne ha competenza per risolvere il problema» sottolineano. «Ci troviamo di fronte a settimane molto difficili, in cui il picco dell’influenza va a sommarsi alla situazione ai limiti del sostenibile dei nostri ospedali – continua il dottore – l’impossibilità di fornire a tutti coloro che ne necessitano (anziani, pazienti con particolari patologie) il vaccino rischia di causare seri danni».
« Conclude il medico: abbiamo sollecitato più di una volta il distretto sanitario ASL NA3 SUD per avere i vaccini a disposizione per tutti i nostri pazienti a rischio, siamo fiduciosi nella sanità campana che farà ogni sforzo e tenterà ogni strada per risolvere questa preoccupante situazione».

Foto : repubblica

Articolo precedentePerché il coprifuoco si chiama così ?
Articolo successivoCOVID-19: vaccino mRNA che cos’è e come funziona
Luciano Squitieri nasce nel 1988 a Sarno, cresce tra Striano, un piccolo paesino alle pendici del Vesuvio, e Santa Maria di Castellabate, piccolo borgo nel cuore del Cilento. Mentre studia per il diploma in Elettronica ed Automazione presso l’istituto superiore “ITIS E. Fermi” di Sarno, si avvicina al mondo della fotografia, lasciandosi ispirare dei grandi nomi della street photography. Conseguito il diploma nel 2009, Luciano decide che la fotografia sarà il suo pane quotidiano. Seguendo le orme di suo fratello Gianni, imbraccia la fotocamera e lavora duro per imparare tutti i trucchi del mestiere. Nel 2015, dopo tre anni di impegno e dedizione, gli viene consegnato il tesserino ufficiale dell’Ordine dei Giornalisti, realizzando il suo sogno di essere un giornalista pubblicista. Questo il punto di svolta della carriera di Luciano che lo porta da Made in Sud, noto programma comico di Rai 2, fino al Festival di Sanremo dove conosce personaggi illustri del mondo dello spettacolo. Nel 2016 fonda la testata giornalistica Resportage, della quale è direttore e fotoreporter. L’animo gentile e la disponibilità estrema fanno di Luciano la persona giusta alla quale affidarsi per immortalare i momenti più importanti. Per Luciano la fotografia non è solo una professione ma uno stile di vita. “Dalla prima fotografia all’ultima, ogni volta provo sempre la stessa emozione quando scatto”. Luciano Squitieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui