Home Calcio La favola Licata: una squadra totalmente “Made in Sicilia”

La favola Licata: una squadra totalmente “Made in Sicilia”

458
0

La bella Sicilia, precisamente la bella Licata che tanti anni fa ha saputo regalare grandi gioie ai propri sostenitori.

“Il calcio è bello per questa storia, tutta italiana, che inizia in un campo in terra battuta. Dieci anni prima erano in Prima Categoria: nel 1988 erano in Serie B. Una favola vera, come l’Athletic Bilbao in cui giocavano tutti baschi, nel Licata giocavano tutti siciliani. 
In Serie C1 li porta un allenatore straniero che si chiama
Zeman. E c’è molta della sua Primavera del Palermo all’insegna della zona e del pressing. 
Per andare in Serie B servono i gol di una sorta di Gigi Riva siciliano, che si chiama
Ciccio La Rosa: anche lui predilige il sinistro e segna a raffica. Si gioca a zona, of course, anche se in panchina subentra Cerantola. Simbolico il gol-promozione del terzino destro in proiezione offensiva: si chiama Castrense Campanella. Una rosa completa in ogni reparto con difensori centrali come Angelo Consagra, Tommaso Napoli , Maurizio Miranda e uno dei pochissimi non siciliani che si chiama Silvestro Baldacci
In mezzo al campo addirittura due registi che si alternano, perchè sanno fare anche altro: si chiamano
Domenico Giacomarro e Giacomo Modica. Poi due jolly preziosi come Giorgio Taormina e Ignazio Gnoffo.
E quelli coi piedi fatati:
Pippo Romano e il “cucciolo” Giovanni Sorce. La prima Serie B è splendida, si chiude sopra la metà classifica facendo il solito calcio.
Qualcuno li chiama giustamente “La Nazionale siciliana” e in tutta l’Isola si tifa per loro. In questa cittadina dell’agrigentino arriva tutta Italia, Baggio compreso. E nessuno lo dimenticherà più. Perchè così sono le favole, soprattutto se sono vere”.

Tratto dalla pagina “Il Nobile Calcio”

Nel 2018-19, il Licata è ritornato in Serie D, ma anche qui la cavalcata è stata lunga e faticosa. Retrocesso nel 2013-14, ecco il fallimento societario. L’A.S.D. Accademia Empedoclina SPD di Porto Empedocle trasferisce il proprio titolo sportivo a Licata mantenendo la denominazione. L’anno successivo cambia di nuovo denominazione in Associazione Sportiva Dilettantistica Licata Calcio, e venne ripescato nell’Eccellenza siciliana dopo aver concluso la stagione al secondo posto nel girone D in Promozione. Poi, la risalita verso i piani importanti con la vittoria della Coppa Italia Dilettanti e il primato nel campionato di Eccellenza nel 2018-19 che è valso il ritorno in quarta serie.

Articolo precedenteMaradona dribbla e fa ballare anche i medici
Articolo successivo4 RISTORANTI ed UN SOLO CHEF:WILLIAM IMOLA
Cilentano DOC, classe 1995, laureto in Operatore Giuridico d'Impresa (indirizzo Sport e Turismo), ho coltivato la mia più grande passione per il calcio già da quand'ero un bambino, con il sogno di diventare un giornalista sportivo. Fedele ai colori rossoneri, visiono con interesse e passione tutto quello che è "futbol". Giornalista pubblicista dal 2018, faccio parte da tempo dell'ufficio stampa della Polisportiva Santa Maria, società campana militante in Serie D. Precedentemente ho scritto per diverse testate giornalistiche sportive italiane, coprendo, studiando ed analizzando con attenzione quasi tutte le squadre del panorama calcistico europeo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui