Home Attualità NAPOLI:protesta dei pizzaioli

NAPOLI:protesta dei pizzaioli

370
0

Pino Celio e Vincenzo Capuano meglio conosciuti come Lucignolo Bellapizza e Capvin i portavoce della protesta

In vista delle nuove restrizioni del presidente De Luca in merito all’aumento di contagi covid si appellano i pizzaioli :facci lavorare

NAPOLI : È stata ufficializzata oggi la decisione di De Luca di istituire il coprifuoco in Campania , vietando gli spostamenti,tranne che per motivi di necessità ,dalle 23 alle 5 del mattino

“A Napoli si cena tardi il coprifuoco ci porterà al collasso”

Lucignolo e Capuano insieme su canale 5 a pomeriggio 5, il programma di Barbara D’Urso per sostenere tutta la categoria dei pizzaioli.” “La pizza per noi è sinonimo di sogno. Lasciateci continuare a far sognare la nostra città.”

“Siamo portavoce di una semplice richiesta di noi operatori della ristorazione, potrà sembrare al momento una cosa difficile a dirsi, ma per noi è la nostra quotidianità.
Fateci lavorare, non chiediamo molto, non imponeteci regole assurde, noi stiamo facendo l’impossibile per rispettare le regole e permettere ai nostri clienti di poter venire presso i nostri locali in totale sicurezza, ma se ci imponente regole assurde, come la chiusura alle 23,00, sarà molto difficile continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto finora, sarà tutto dannatamente complicato e difficile.
FATECI LAVORARE!”

Pino Celio e Vincenzo Capuano

“Napoli come tutti gli operatori della ristorazione
campana chiedono supporto : il coprifuoco è l’anticamera della rovina “

“Se le istituzioni non ci aiutano chi ci aiuterà ?”

I pizzaioli esortano le istruzioni a dare una mano a loro imprenditori perché in difficoltà Affermano” a Napoli si va a cena tardi alle 21:30 alle 22:00 è impensabile per noi chiudere alle 23″ A pomeriggio 5 con l’ausilio della conduttrice napoletana,i pizzaioli fanno un appello :”fateci lavorare ,continueremo a rispettare le regole e garantire ai nostri clienti la massima sicurezza ma non chiudeteci ,il coprifuoco porterà lentamente alla chiusura”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui