Home Attualità Il cilentano Umberto Corradino partecipe di un nuovo ed interessante progetto

Il cilentano Umberto Corradino partecipe di un nuovo ed interessante progetto

1124
0

Un nuovo ed interessante progetto sta per arrivare. Si tratta di “mentITalità“, un progetto italiano che accumuna la voglia di fare, lo spirito d’iniziativa, l’essere uniti e amici. I 23 professionisti, nel momento peggiore della crisi Covid-19, hanno pensato a qualcosa che unisse e riscattasse l’Italia, creando un gruppo di lavoro che copre l’intera penisola per realizzare progetti comuni. Uno di questi è “Memento Dulce“, un dolce lievitato leggero e fresco da assaporare durante la stagione estiva. Il dolce, al gusto di menta e limone, viene prodotto dal fornaio pasticcere senza l’utilizzo di burro, caratterizzando il prodotto con un elevata sofficità e leggerezza. Un consiglio? Ovviamente ideale nel periodo estivo, preferibilmente abbinato ad un buon cono gelato.

Il progetto “Quelli della notte zio pane” comprende 23 panettieri, 2 dei quali campani, con l’obiettivo di creare questo dolce lievitato estivo per alleviare l’estate e dare qualcosa in beneficenza. Se guardiamo nel piccolo paesino sono spiccioli, ma in tutta la Nazione diventano numeri importanti. Tutto è nato da un gruppo su Facebook di “Quelli della notte zio pane” dove fanno parte tantissimi panettieri di tutta Italia, dove si parlava del momento strano e difficile che le aziende e le persone stavano affrontando. Si parlava della strana Pasqua a cui si andava incontro e quasi per gioco, pubblicando un panettone sulla pagina e parlandone, i ragazzi hanno deciso di chiedere ai membri di questo gruppo chi fosse interessato a creare un lievitato estivo simile al panettone. Hanno aderito in 23, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Lazio, Campania, Sardegna, Veneto, Sicilia. Creato un gruppo Whatsapp, si è scelto insieme un gusto fresco che ricordasse un cocktail. Poi si è virato su qualcosa di più classico che può piacere a tutti, ovvero la menta ed il limone.

Scelto il gusto si parlava di come unirsi e come fare per ottenere tutti lo stesso prodotto, e di come fare per ottenere tutti lo stesso prodotto. Tutti i panettieri si sono messi alla ricerca di un fornitore che creasse per loro dei kit da spedire in tutta Italia. Il nome è stata una scelta particolare: “Memento dulce” dal latino “momento dolce”, un piccolo attimo di dolcezza, una piccola chicca in un periodo nero che vive il nostro paese. A breve ci sarà una data di uscita. Il costo del dolce lievitato è di 12 euro, di cui 2 andranno in beneficenza. Il prodotto finito è di circa 500 grammi, gusto menta e limone candito da abbinare al gelato o da bagnare con del rum per avere la sensazione di mangiare il mojito.

Come ribadito, in Campania saranno due panettieri a testimoniare l’evento, uno di questo è Umberto Corradino, cilentano DOC e proprietario del panificio “Da Nonno Enrico”. Questo panificio (ex panificio Formicola di Enrico Formicola) dopo un lungo stop di 20 anni ha riaperto grazie alla nipote Eliana Scognamillo (wedding planner a Firenze) e al suo compagno Umberto. Insieme hanno deciso, dopo varie esperienze lavorative al Nord come barista e gestore di pizzeria in una cooperativa, di tornare nel proprio paese dopo 6 anni ed investire tutto il loro bagaglio d’esperienza a Santa Maria di Castellabate. Grazie alla sua passione per i lievitati, Umberto ha conseguito corsi di qualificazione per imparare tecniche innovative di produzione nell’arte bianca. Il panificio, dopo tanti sacrifici, ha riaperto il 23 giugno 2019. “Quasi un anno, cresciamo giorno dopo giorno e ne sono veramente felice – ha dichiarato Umberto -. Grazie all’aiuto dei nostri genitori e di nonno Enrico e nonna Anna cerchiamo di far intrecciare il vecchio metodo di lavoro con nuove tecnologie. A volte funziona a volte no, ma nonostante tutto abbiamo capito che questo è quello che ci piace fare, ed è a Santa Maria che vogliamo investire e crescere. Ecco perché mi sono unito anche a questo gruppo di panettieri, per assorbire il più possibile da ognuno di loro. Non si smette mai di imparare”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui