Home Calcio Quando la Reggina affrontò il Real Madrid

Quando la Reggina affrontò il Real Madrid

164
0

Un vecchio proverbio direbbe che nella vita non bisogna mai dire mai. Mai dicitura fu così corretta, perché a beneficiare della situazione fu la Reggina. Siamo nel 2006, ad agosto, e la squadra di Walter Mazzarri si stava preparando al meglio in vista della nuova stagione. In Austria, precisamente a Gratz, si disputa uno storico incontro amichevole contro il Real Madrid, anch’esso in ritiro lì per ordine di Fabio Capello che, ovviamente, conosce bene quelle zone. FIFA? PES? No, realtà. Gli amaranto sfiorano il gol con Modesto, ma subito dopo Raul trova il gol dell’uno a zero superando Pelizzoli. Nel primo tempo gli spagnoli sembrano poter liquidare senza troppi affanni i calabresi, ma nel corso della ripresa cambia tutto. La Reggina vuole onorare al massimo il prestigioso impegno. Probabilmente sarà il primo e ultimo incontro con il club più prestigioso d’Europa, e nella ripresa la formazione calabrese riesce persino a mettere alle corde i Blancos. Nel finale di partita, l’onduregno Leon ha l’occasione giusta per firmare uno storico pareggio. Parte sul limite del fuorigioco, salta con facilità Roberto Carlos, e scaglia un tiro che termina la propria corsa sul palo. La gara, organizzata per il ventennale alla presidenza di Lillo Foti, finisce con la vittoria del Real per 1-0.

Alessandro Lucarelli e Salvatore Aronica in marcatura su Ruud Van Nistelrooy

Fu una partita straordinaria per prestigio e spessore. Inoltre, aprì la strada alla stagione più bella in assoluto nella storia della Reggina, che conquistò una salvezza miracolosa dopo un’eccezionale cavalcata che gli avrebbe consentito, senza la penalizzazione di Calciopoli, di arrivare in Europa. Di seguito, ecco il tabellino di quello storico incontro:

Reggina: Pelizzoli, Aronica, De Rosa, Lucarelli, Mesto, Esteves, Amerini, Tedesco, Modesto, Amoruso, Bianchi. All. Mazzarri.
Real Madrid: Casillas, Salgado, Ramos, Raul, G.Pablo, Guti, Raul Bravo, Gravesen, Woodgate, Cassano, Van Nisterlooy. All. Capello

Da segnalare nel corso del secondo tempo l’ingresso in campo per la Reggina al 1’st di Campagnolo per Pelizzoli, Biondini per Esteves, Lanzaro per Lucarelli, Leon per Amoruso, all’11’st di Cannarsa per Aronica, Carobbio per Amerini, Giosa per De Rosa, al 22’st di Missiroli per Tedesco, al 27’st di Barillà per Modesto. Nel Real ovvia girandola di cambi con l’ingresso di Emerson, Helguera, Beckham e Robinho.

Articolo precedenteDalle stelle alle stalle: la Francia del 2002
Articolo successivoRotolo pan di stelle senza glutine di Rosa Anna Citro
Classe 1995 da poco laureatosi in Operatore Giuridico d'Impresa (indirizzo Sport e Turismo), coltiva la sua più grande passione per il calcio già da quand'era un bambino, con il sogno di diventare un giornalista sportivo. Fedele ai colori rossoneri, visiona con interesse e passione anche gli altri campionati. Giornalista pubblicista dal 2018, è anche collaboratore dell'ufficio stampa della Polisportiva Santa Maria, società campana militante nel campionato d'Eccellenza. Per il resto... - Diploma di “Ragioniere e Perito Commerciale Programmatore” - Iscritto all'Università "Giustino Fortunato" di Benevento per conseguire il titolo di Dottore Magistrale in "Economia Aziendale" - Attestati e conoscenza della lingua inglese; - Attestato “EIPASS 7 MODULES” per rilascio Patente Europea;

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui