Home Attualità Tradizioni da riscoprire : o vacille cu e rose .

Tradizioni da riscoprire : o vacille cu e rose .

103
0


Tanti sono i segni devozionali cari soprattutto alle nostre nonne, che spesso nel tempo sono caduti in disuso e di cui molti giovani non hanno conoscenza, ma che in passato rappresentavano dei veri e propri appuntamenti della tradizione religiosa. Tra questi, «o’ vacille cu’ e rose». 


In occasione dell’Ascensione di Gesù al cielo, che ricorre esattamente quaranta giorni dopo la Pasqua, è tradizione nella sera della vigilia, ovvero questa sera, lasciare sull’uscio di casa o in un luogo aperto una bacinella con acqua e petali di rose, o’ bacile o vacile .

L’usanza vuole che, durante l’Ascensione, a mezzanotte, Gesù benedica tutte le acque. Con le stesse e con i petali di rosa i componenti della famiglia devono, al mattino successivo, lavare il viso in segno di purificazione. Un rito dedicato a Gesù più che alla Madonna, quindi, ma che coincide con un altro evento improrogabile per i fedeli dell’agro, la venerazione di Santa Maria dei Bagni, nella tradizione mariana una delle sette sorelle. Le celebrazioni in suo onore si tengono nella Chiesa più comunemente conosciuta come « e’ Vagn», a Scafati, anche con i tipici balli e canti folkloristici. La tradizione dell’acqua con petali di rose è, dunque, legata anche a Maria per la coincidenza delle ricorrenze. In passato, quando l’Ascensione coincideva con il giovedì, il rito si svolgeva in tale giorno della settimana e non di domenica, come da molti anni accade.

Ascensione 2020

Nella tradizione cristiana nel giorno dell’Ascensione si celebra l’ascesa al cielo di Gesù e ricorre quaranta giorni dopo la sua morte e resurrezione. Si tratta pertanto di una ricorrenza “mobile” (non cade sempre nello stesso giorno dell’anno) in quanto collegata alla data della Pasqua.

Il giorno dell’Ascensione 2020 è giovedì 21/05/2020.

In Italia tale ricorrenza non è riconosciuta come festività (fa parte delle cosiddette “Festività Soppresse”) e pertanto la Chiesa Cattolica ne posticipa la data alla successiva Domenica 24/05/2020

I paesi europei in cui tale giorno è invece riconosciuto festività nazionale sono: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Svizzera.

E’ un rituale proprio delle regioni del Sud ed a seconda, molti aggiungono anche della menta profumata, del timo, o rosmarino.

Le bacinelle così preparate sono lasciate sui balconi, terrazze, giardini, per tutta la notte che precede l’Ascensione di Nostro Signore Gesù.

La tradizione popolare narra che Gesù prima di salire al cielo benedica i fiori, simbolo di festa, un invito a non rattristarsi per una scelta di ritornare da Dio Padre nei cieli, quale ultimo episodio della Sua vita terrena, sebbene abbia detto e sia scritto: “io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo“, come recita il Vangelo secondo Matteo di oggi.


Giovedì dell ascensione

O #BACILE CU ‘E #RROSE 

“L’Ascensione e la tradizione di lavare il      viso con i petali di rosa nel mese di maggio.”

Quest’anno l’Ascensione del Signore ricade domenica 24 maggio, giorno in cui ricorrono i solenni festeggiamenti della Madonna dei Bagni.L’usanza vuole che al mattino tutti i componenti della famiglia sciacquino il viso in segno di purificazione, previo segno della croce ed una preghiera.

《[N.B.] In #passato l’Ascensione ricadeva il #giovedì ma, da anni, la chiesa ha spostato questa celebrazione a domenica. ️Per tale motivo, alcune persone preparano il bacile il mercoledì sera (20 maggio 2020) per il giovedì mattina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui